Gabriele D’Annunzio e l’impresa di Fiume

0
2954
Gabriele D'Annunzio

Il 12 settembre 1919 il poeta Gabriele D’Annunzio proclamò l’annessione della città di Fiume al Regno d’Italia

Secondo gli accordi del Patto di Londra, quando si concluse la Prima guerra mondiale, l’Italia ottenne i territori di Trieste e Trento. Alla conferenza di Versailles, la delegazione italiana chiese anche l’annessione della città di Fiume in base al principio della nazionalità, in quanto gli abitanti erano in prevalenza italiani. Alla concessione si oppose il presidente americano Wilson. Proprio per non aver ottenuto l’annessione di Fiume i nazionalisti, capeggiati da Gabriele D’Annunzio, cominciarono a parlare di “vittoria mutilata”. Circa la metà degli abitanti di Fiume erano italiani e protestarono chiedendo di essere annessi all’Italia. A questo appello rispose entusiasticamente D’Annunzio che riuscì a coinvolgere moltissimi giovani reduci ad arruolarsi come volontari. Nel mese di giugno del 1909 scoppiarono scontri fra gli italiani e le guarnigioni militari che avevano occupato la città. Gli scontri si protrassero fino a luglio, contando nove morti e numerosi feriti. Il corpo dei Granatieri di Sardegna fu allontanato da Fiume con l’accusa di aver fomentato i tumulti. Gli ufficiali di questo corpo avvertirono D’Annunzio e lo invitarono a mettersi a capo di una spedizione per completare il processo di unificazione italiana. Il 12 settembre 1909 D’Annunzio poté entrare a Fiume e proclamare l’annessione all’Italia. L’occupazione di Fiume durò quindici mesi e D’Annunzio istituì una reggenza con a capo Giovanni Giuriati. Il governo italiano non riconobbe l’impresa fiumana ma, nel mese di novembre, si impegnò a non permettere l’annessione di Fiume al nuovo stato jugoslavo e a farne una città libera. Dopo mesi di stallo, D’Annunzio proclamò nell’agosto del 1920 la Reggenza italiana del Carnaro ma, vista l’impossibilità di completare l’annessione all’Italia, dopo scontri sanguinosi, dovette arrendersi e lasciare la città.

LASCIA UN COMMENTO