Festa del cinema di Roma: tutte le anticipazioni

0
938

Annunciate le prime novità della Festa del cinema, dal 16 al 24 ottobre all’Auditorium Parco della Musica di Roma

Discontinuità, qualità e varietà. Sono le tre chiavi di lettura che schiudono le porte della decima edizione della Festa del cinema di Roma. Il direttore artistico Antonio Monda e la Presidente Piera Detassis hanno annunciato oggi, in conferenza stampa, le prime anticipazioni alla presenza del primo cittadino, Ignazio Marino, e del Ministro dei beni culturali, Dario Franceschini. Festa, dunque, e non più Festival. Eliminati i premi, il concorso e la giuria. L’unico premio sarà quello del Pubblico. Un’importante novità per la nuova edizione che si svolgerà dal 16 al 24 ottobre all’ Auditorium Parco della Musica e in altri luoghi della Capitale.

Incontri, retrospettive, eventi speciali e riedizioni di classici affiancheranno la selezione ufficiale di 35 film, dal miglior cinema indipendente attraverso l’opera di autori affermati fino ai documentari, opere di animazione e visual art. Scompaiono le sezioni ad eccezione di Alice nelle città, rassegna dedicata ai ragazzi, che ospiterà un massimo di quattordici film. “Vogliamo formare un nuovo pubblico attraverso opere di qualità. Il cinema italiano si aiuta con la selezione e non con l’allargamento”, ha dichiarato Monda.

Personaggi del mondo del cinema e imprenditori racconteranno il proprio rapporto con la settima arte. Annunciati i nomi del regista Wes Anderson e della scrittrice premio Pulitzer Donna Tartt, che festeggeranno il cinema italiano attraverso la memoria di Pietro Germi e di Luchino Visconti, mentre Joel Coen e Francis McDormand affronteranno i vantaggi e i limiti del connubio artistico tra marito e moglie raccogliendo l’eredità della coppia Rossellini – Bergman.

Attesi anche William Friedkin, regista de L’esorcista, e Paolo Sorrentino, premio Oscar per La grande bellezza, che presenterà in prima mondiale un suo nuovo lavoro. Spazio alla comicità con Carlo Verdone e Paola Cortellesi e alla riflessione sul rapporto cinema – architettura con la presenza di Renzo Piano, ideatore dell’Auditorium stesso. La Festa del cinema sarà anche un’importante occasione per omaggiare Pier Paolo Pasolini nel quarantennale della sua scomparsa.

Festa del cinema di RomaOgni membro del comitato di selezione, coordinato da Mario Sesti, presenterà il proprio film “del cuore”, firmando a proprio modo la decima edizione della rassegna, per la quale è stato messo a disposizione un budget di 3,6 milioni di euro, pari a un terzo del Festival di Venezia. Svelata la preferenza di Monda che presenterà Gli ultimi fuochi di Elia Kazan.

Annunciato dal ministro Franceschini il vincolo per la destinazione d’uso delle sale cinematografiche. Una buona notizia per il mondo del cinema che va ad aggiungersi alla tax credit, norma di legge già operativa che finanzia chiunque ristrutturi o riapra una sala storica. Contributi che sembrano andare nella direzione giusta, “nella quale la Festa del cinema avrà un significato importante”. Non ci resta che aspettare, dunque. Nel frattempo cresce l’attesa per il 29 settembre, data in cui verranno svelate le prossime novità e il programma completo della Festa del film di Roma.

A cura di Alessia Polimanti.

LASCIA UN COMMENTO