La Fiat Chrysler Automobiles, FCA, ha sede legale in Olanda e quella fiscale in Gran Bretagna dal 29 gennaio del 2014, quando le due case si sono unite in un unico Gruppo.

La nascita di FCA Fiat, formato da Fiat e Chrysler, dà vita a nuove opportunità di crescita.

La Fiat decide infatti di ripartire su un mercato più grande grazie alle competenze acquisite. L’unione delle due organizzazioni ha permesso di coniugare la storia di due grandi case automobilistiche.

Questa realtà imprenditoriale ha realizzato anche un nuovo logo con una scritta in azzurro FCA e in grigio Fiat Chrysler Automobiles.

Il progetto ha portato alla nascita di una nuova identità di marchio, un branding, firmato RobilantAssociati, da cui è stato effettuato lo studio del nome, il marchio e l’intera Corporate Identity.

“Le tre lettere vivono all’interno di una raffigurazione geometrica ispirata alle forme essenziali della progettazione automobilistica: la F, generata dal quadrato simbolo di concretezza e solidità; la C, che nasce dal cerchio, archetipo della ruota e rappresentazione del movimento, dell’armonia e della continuità; e infine la A, derivata dal triangolo, che indica energia e perenne tensione evolutiva”

Queste le parole con cui è stata spiegata la scelta del nuovo logo.

Una nuova identità del Gruppo automobilistico che si fonda su degli importanti valori come la cultura d’impresa e la voglia di avere un’identità internazionale.

L’inizio dell’operazione di acquisizione da parte del pacchetto azionario Chrysler Group ha avuto inizio il 1° gennaio del 2014, momento in cui il consiglio di amministrazione della Fiat ha riorganizzato la società per dare vita a questo nuovo e singolare gruppo industriale.

Una fusione, effettiva dal 12 ottobre 2014, quotata in borsa, sulla Borsa di New York e sulla Borsa Italiana, che dal 2014 ha annunciato il futuro scorporo di Ferrari N.V. Il quale dal 4 gennaio 2016 si è separato dal gruppo FCA per essere direttamente controllato dalla Exor, azionista di maggioranza di FCA.

LASCIA UN COMMENTO