Sanremo 2016: le pagelle della serata “cover”

0
1415
Festival di Sanremo 2016

Oggi i nostri commenti musicali su Sanremo 2016 sono tutti (o quasi) per le cover, riuscite o meno, presentate nella terza serata del Festival.

“DEDICATO”– Noemi

Scritta dal grande Ivano Fossati, l’interpretazione della Bertè è sempre impressa nelle nostre menti e dobbiamo ammettere che la grinta che ci ha messo Noemi non è sicuramente da meno. Almeno ha dato una botta di vita al pubblico dell’Ariston.

VOTO:7 e ½

 UN BACIO A MEZZANOTTE –Dear Jack

Stiamo ancora cercando di digerire la canzone in gara a Sanremo “Mezzo Respiro” ma questa versione di “Un Bacio A Mezzanotte” ci ha steso e non in senso buono. Ma cos’era? Una versione rock-punk-reggae? Ma che siamo matti? Non lo fate mai più per carità di Kramer!

 VOTO: ZERO ASSOLUTO

GOLDRAKE–Zero Assoluto

Quanti veli pietosi dobbiamo stendere stasera sulle interpretazioni di Sanremo? Eppure si spera sempre di sentire cose belle nella serata delle cover. Carina l’idea di cantare questa canzone ma l’arrangiamento non ci è piaciuto per niente. Troppo noioso.

VOTO: 3 (Un po’ di energia in più non avrebbe fatto male a nessuno)

AMORE SENZA FINE –Giovanni Caccamo e Deborah Iurato

Questa scelta ci ricorda ancora una volta quanto ci manca Pino Daniele, detto ciò pensiamo che nella vasta discografia di Pino i due  hanno scelto la canzone che meno si adatta ad un duetto fatto bene. L’arrangiamento non era proprio nulla di che. Belle voci comunque.

VOTO: 6

Questa prima sfida a quattro è vinta da Noemi

 

TUTT’AL PIU’– Patty Pravo

Cinquant’anni di carriera. Bello. Ma questa auto-coverizzazione? Anche abbastanza ridicola? No. Non ci è piaciuta. Forse è il momento di iniziare a farsi ricordare per quello che eri Patty. Ma come ieri, Lei è Patty.

VOTO: Lei è Patty (come ieri)

 

A MANO A MANO– Alessio Bernabei

Senza infamia e senza lode. La canzone resta sempre una delle più belle.

VOTO: Niente di che

 

AMORE DISPERATO – Dolcenera

L’arrangiamento non è stato molto di nostro gradimento sinceramente. Da Dolcenera ci aspettavamo qualcosina di meglio.

VOTO: 5-

 

DON RAFFAE’ – Clementino

Semplice e fedele all’originale, Clementino ha sicuramente scelto un pezzo perfetto per le sue corde. il pubblico è esploso in un fragorosissimo applauso e anche noi abbiamo apprezzato la sua interpretazione. Bravo Clementino.

VOTO: 7 e ½

 

In questo secondo gruppo di cover vince Clementino.

 

QUINTO RIPENSAMENTOElio e le Storie Tese

 Le loro idee sono sempre geniali e divertenti, anche a Sanremo. Non c’è molto da aggiungere.

VOTO: 10 e lode

 

CUORE –Arisa

Questa canzone di Rita Pavone ci piace tanto e che bella versione ne ha fatto Arisa! Molto simile all’originale, c’era qualche diversità a livello ritmico che ha dato alla canzone un colore nuovo. E quindi brava Arisa!

VOTO: 9

TU VUO’ FA L’AMERICANO– Rocco Hunt

che vivacità. Il rap su Carosone no però dai ti prego, per favore.

VOTO: 6

IL MIO CANTO LIBERO– Francesca Michielin

Tanto carina lei, però che sonno!

VOTO: Che sonno.

 

Questa sfida è vinta (per noi inspiegabilmente) da Rocco Hunt

 

O’ SARRACINO – Neffa

Ci è sembrato di sentire qualche piccolo problema di tonalità, a parte questo non è andata malissimo. Ma Neffa da te volevamo molto molto di più.

VOTO: 6-

IO VIVRO’ (SENZA TE) – Valerio Scanu

Che Valerio Scanu sia un interprete bravissimo è fuori discussione. Il pezzo è difficilissimo e lui lo ha fatto al suo meglio.

VOTO: 7

 

SE PERDO ANCHE TE – Irene Fornaciari

La voce non c’è ma per fortuna i coristi sono sempre pronti a salvare la situazione.  Dio salvi i coristi sempre.

VOTO:3

 

LA LONTANANZA– Bluvertigo

Ah Domenico Modugno! Che belle cose ha fatto Domenico Modugno! Sarebbe bello avere un vero nuovo Domenico Modugno! Ma di certo non lo è Morgan. L’arrangiamento non ci è dispiaciuto ma purtroppo l’esecuzione vocale rasenta lo zero. Morgan che ti succede?

VOTO: 5

 

Vince questa sfida Valerio Scanu

 

LA DONNA CANNONE– Lorenzo Fragola

Eccolo il Lorenzo Fragola che ha vinto x-factor. Certo la scelta è furba, perché “La Donna Cannone” è sempre una canzone straordinaria, ma Fragola è stato molto bravo.

VOTO: 8

‘A CANZUNCELLA– Enrico Ruggeri

Arrangiamento energico ma mai esagerato. Bravo maestro. Ma senza offesa, il tuo napoletano è bruttino bruttino.

VOTO: 8+

 

AMERICA– Annalisa

Un successone di Gianna Nannini cantato da una ragazza che di voce non ne ha poca, anzi! Cover riuscita benissimo, forse ci voleva pochissima grinta in più. Siamo a Sanremo!

VOTO:8-

 

LA SERA DEI MIRACOLI – Stadio

Il pathos è forte e c’è anche molta commozione per questa canzone meravigliosa, però ci duole tantissimo dover dire che l’esecuzione vocale di Curreri è stata pessima. Troppe urla troppe. Usciamo dal tunnel delle urla per favore.

VOTO:5

 

Vincono il quinto gruppo di cover Gli Stadio

 

La cover che vince è “LA SERA DEI MIRACOLI” interpretata dagli STADIO

 

SUPER OSPITI:

I POOH come per Laura Pausini ed Eros Ramazzotti anche stasera a Sanremo il medley è d’obbligo. Come sono d’obbligo le inquadrature della telecamera verso un pubblico in piedi che sa tutte le canzoni. Come sono d’obbligo baci e abbracci tra Facchinetti e Fogli. Come sono d’obbligo le giacche coloratissime di Red Canzian, gli acuti assurdi di Facchinetti e “Uomini Soli”. Evviva gli anni ’80.

HOZIER che meraviglia! Il cantante di “Take me to church” è così bravo  che riuscirebbe a sciogliere anche il più gelido dei cuori. Carlo Conti ha provato a tagliarlo ma il pubblico in sala, grazie al cielo, gli ha fatto l’applauso che meritava. Ma non si potevano  evitare quei due comici apparsi prima e regalare quel tempo ad una canzone in più di Hozier? Il suo album è bellissimo e noi vi consigliamo di andare oltre “Take me to church”, siamo certi che vi piacerà.

LASCIA UN COMMENTO