Cannes 2016, al via il Festival e il red carpet

0
1747
cannes 2016

Cannes 2016, la 69esima edizione del Festival francese ha fatto il suo esordio l’11 maggio, con un red carpet scintillante e ricco di sfumature.

Cannes 2016 si apre con la presentazione del film di Woody AllenCaffè Society”, una commedia romantica e a tratti malinconica, ambientata in una Hollywood degli anni ’30, elegante e decadente al tempo stesso, che fa da cornice all’amore tra Jesse Eisenberg (protagonista maschile) e Kristen Stewart (soggetto principale femminile). Nel cast del cinico regista newyorkese ritroviamo anche la sorridente e biondissima Blake Lively che per il red carpet francese sceglie un abito nude e attillato di Atelier Versace che mette in mostra tutte le sue curve. Mentre la tenebrosa Kirsten Stewart ha lasciato i glitter argentati del Met Ball a New York per presentarsi in versione più sofisticata e chic con una camicia con evidenti trasparenze (i taschini frontali sono applicati in modo tale da coprire i punti giusti sul decollete) e una gonna a ruota, il tutto firmato Chanel.

Molto apprezzata la scelta di Bella Hadid, la modella statunitense che ha proposto un abito di Roberto Cavalli by Peter Dundas ricco di dettagli preziosi e dalle linee forti che abbracciano perfettamente, con abili giochi di intrecci, punto vita e scollatura della giovane mannequin. Julian Moore si presenta quasi aggressiva, con i due cobra di paillettes che si intrecciano tra le trasparenze del suo vestito nero Givenchy Couture by Riccardo Tisci .

Susan Sarandon, invece, sceglie uno stile maschile ed estremamente elegante: un completo giacca e pantalone  di Saint Laurent con classica camicia bianca, il tutto corredato da occhialoni neri. Scelta intramontabile e sempre azzeccata. Lily Donaldson si presenta con un abito nero con scollo vertiginoso. Il trucco nude e la collana girocollo vanno ad equilibrare perfettamente il suo outfit.

Cannes 2016, Susan Sarandon in Saint Laurent
Cannes 2016, Susan Sarandon in Saint Laurent
cannes 2016
Cannes 2016, Lily Donaldson

Sulla Croisette sfilano, inoltre, i membri della giuria di Cannes 2016: il presidente George Miller, regista tornato in vetta grazie a “Mad Max: Fury Road“; con lui ci sono Kirsten Dunst, che si presenta in un floreale Gucci, il taglio dell’abito è anni ’70 con colori a contrasto (il rosa predominante e il rosso dei fiori), Valeria Golino in Valentino, Mads Mikkelsen, Vanessa Paradis, la quale cade nell’errore del vestito insignificante che, per tessuto e colori, sembra essere stato preso a casaccio tra gli abiti per prendere il tè di un’aristocratica signora francese (casualmente il tutto è firmato Chanel) e László Nemes, il regista ungherese che ha debuttato a Cannes 2015 con “Il figlio di Saul“, film che ha vinto il Grand Prix Speciale della Giuria, un Golden Globe, un Oscar e un David di Donatello come miglior film straniero.

cannes 2016
Cannes 2016, Giuria del Festival

La migliore del red carpet di Cannes 2016  è sicuramente Bianca Balti. In barba a tutte le critiche subite dalla modella sui social per il fatto di aver preso (grazie al cielo!) qualche chilo in più dopo la seconda gravidanza, fa un’entrata trionfale con il suo abito Alberta Ferretti. Balze in tulle, ricami in pizzo nero, corpetto rigido e senza spalline, nastro in vita. Il colore scelto è acquamarina, una nuance che ammettiamolo, non è che stia bene proprio a tutte. Ma la Balti sembra riportarci in qualche mondo fatato e principesco, con quei capelli semi-raccolti e gli orecchini pendenti.

cannes 2016
Cannes 2016, Bianca Balti veste Alberta Ferretti

In attesa di sapere chi vincerà la palma d’oro, gli schieramenti e le scelte sul red carpet hanno già aperto le danze.

LASCIA UN COMMENTO