Kellogg’s si lancia sulle StartUp

0
1003
Kellogg's si lancia sulle StartUp

Dai Cereali al mondo delle startup. Kellogg’s si lancia in un nuovo campo, investendo in un fondo di quasi 100 milioni.

L’open innovation sta sempre più prendendo piede nella quotidianità, tanto che anche l’azienda nota per la produzione di biscotti e cereali Kellogg’s si è lanciata all’interno aprendo con i propri fondi provenienti dal bilancio aziendale un capitale da distribuire a startup del mondo food.

I progetti della multinazionale sono quelli di investire in soluzioni hi-tech nell’ambito del cibo, packaging e marketing. «Il tasso di innovazione è cresciuto vertiginosamente, le cose cambiano a un’incredibile velocità e investire è un modo per capire quali saranno i trend su cui puntare in futuro» spiega Simon Burton, managing director del progetto.

Nome del progetto d’investimento nell’open food è Eighteen94 Capital, in onore dei due fratelli che fondarono la multinazionale, John e W.K. Kellogg. La società ha intenzione di spendere circa 100 milioni di dollari nei prossimi cinque anni, presi direttamente dai bilanci dell’azienda Kellogg’s, da investire in tranche comprese tra gli uno e i tre milioni durante gli stadi iniziali di finanziamento delle startup. In loro aiuto arriverà Touchdown Ventures, società di San Francisco, che aiuterà Eighteen94 Capital ossia Kellogg’s nella gestione del fondo d’ investimento.

«Investendo direttamente in imprenditori e aziende promettenti potremo aumentare il nostro accesso ad idee che rivoluzionano il settore e a trend che saranno fondamentali per la nostra crescita» ha dichiarato, Gary Pilnick, vice presidente e continua affermando che «La velocità dell’innovazione nel nostro settore è cresciuta notevolmente. Le cose stanno cambiando in fretta, e investire in questo modo è una maniera efficace per capire quello che conterà in futuro”»

Inizialmente si punterà nella ricerca di startup nord americane, dedicate sia al core business sia a prodotti sul settore alimentare in senso lato, che spaziano dal cibo naturale e organico, bevande, ma anche nuovi tipi di imballaggio, di ingredienti o di tecnologie di marketing e di vendita.

Kellogg’s non è certo la prima multinazionale a lanciarsi nel mondo delle Venture Capital, perché già prima di lei sia General Mills che Campbell Soup Co. hanno aperto dei propri fondi di investimento dedicati alle startup del mondo del cibo e dell’enogastronomia.

La prima, la General Mills, si è unita insieme a P&G, già nel 2015, con la CircleUp Network per fornire un punto di unione tra le startup, in tutto 18 categorie tra cui i cibi per gli animali domestici, le bevande, snack food e prodotti per bambini, e gli investitori.

La seconda, Cambelle Soup Co., invece ha deciso a febbraio 2016 di investire 125 milioni del suo patrimonio nelle startup. Insieme a Acre Venture Partners l’azienda multinazionale statunitense vuole dare uno slancio di crescita alle industrie del food.

LASCIA UN COMMENTO