Pienza, splendida cittadina patrimonio Unesco

0
1089
Pienza, splendida cittadina patrimonio Unesco

Openmag torna, dopo un periodo di assenza, a parlare dei siti Unesco del nostro paese: si riparte oggi con Pienza, splendida cittadina medievale toscana.

Adagiata in splendida posizione collinare, Pienza domina dall’alto sullo splendido paesaggio toscano della Val d’Orcia.

Questa amena cittadina situata vicino Siena è considerata l’incarnazione dell’utopia rinascimentale della città ideale. Ottenuto il riconoscimento di sito Unesco nel 1996, secondo i criteri I, II, IV, ancora oggi comunica al mondo i canoni urbanistici del Rinascimento per l’organizzazione razionale degli spazi e delle prospettive di piazze e palazzi cinquecenteschi.

Pienza fu voluta da Papa Pio II, da qui il nome che la lega a Enea Silvio Piccolomini, che, divenuto Papa nel 1458 con quel nome, volle ripensare il borgo natale affindandone la ristrutturazione a Bernardo di Matteo Gambardelli detto il Rossellino, allievo del famoso Leon Battista Alberti, architetto e scienziato.

I lavori che si svolser tra il 1458 e il 1462 interessarono l’antico borgo di Corsignano che leggenda vuole fondato dal soldato sillano Corsinio.

Le prospettive geometriche, le impressionanti volumetrie della Cattedrale e del palazzo Piccolomini, l’accurato riempimento degli spazi al centro del vecchio borgo medievale rappresentano una notevole testimonianza del genio architettonico dell’epoca.

Pienza, splendida cittadina patrimonio Unesco
Palazzo Piccolomini

La concattedrale di Santa Maria Assunta, il Duomo, rappresenta un raro e delicato equilibrio di forme gotiche e rinascimentali e, al suo interno, il tema mariano, molto caro al pontefice, è sviluppato a partire dai migliori nomi della scuola senese.
Il complesso, che sorge sul luogo dell’antica pieve di Santa Maria, ma orientato in modo diverso, fu pensato per essere inserito scenograficamente nella piazza principale della cittadina.

Eccellenza gastronomica della città è il famoso pecorino: stagionato in barrique di legno di rovere per almeno novanta giorni come indicato nell’elenco della Regione Toscana (Arsia).

Pienza, splendida cittadina patrimonio Unesco

Molte info su manifestazioni in città sul sito www.comune.pienza.it

Come arrivare: in auto attraverso l’uscita autostradale della A1 Chiusi-Chianciano Terme; in treno non esistono invece collegamenti diretti.

Affacciandosi sul balcone pientino si può notare la vicinanza di altri splendidi paesi limitrofi. Attorno a Pienza, oltre a Monticchiello, anche San Quirico d’ Orcia, Bagno Vignoni, Montalcino, Radicofani, Rocca d’Orcia, S. Antimo, animano il Parco naturale della Val d’Orcia di grandi attrattive storiche, artistiche paesaggistiche. In questo spazio si può sperimentare una straordinaria esperienza di conoscenza e una elevata qualità della vita.

 

 

LASCIA UN COMMENTO