Restituire dignità e valore al Terzo Settore. Riforma e futuro

0
657
Restituire dignità e valore al Terzo Settore. Riforma e futuro

18 luglio, il Terzo Settore in due eventi: il Convegno per la sua riforma organizzato dal Gruppo 24 Ore e l’Assemblea dei soci della Regione Lazio.

La Conferenza sulla Riforma del Terzo Settore

“Non è vero che ciò che non è soggetto a valutazione economica non ha valore. Dignità al terzo settore”. Queste sono le parole dell’Avvocato tributarista e Membro del Consiglio Nazionale del Terzo Settore Gabriele Sepio, che sta lavorando, in tema di riforma, per presentare quelle che saranno le nuove norme da applicare nella macro area del Terzo Settore su scala nazionale.

Restituire dignità e valore al Terzo Settore. Riforma e futuro

Punto apicale della riforma è l’introduzione del Registro Unico Nazionale che permetterà di collocare le differenti associazioni di Terzo Settore all’interno di determinate sezioni, con il fine di facilitarne l’identificazione. Naturalmente gli enti saranno guidati in questo procedimento di iscrizione.

Terzo Settore: ruolo e peso

Molte persone ritengono che il Terzo Settore giochi un ruolo solo marginale all’interno della nostra società. Nulla di più sbagliato. Maurizio Mumolo, Direttore del Forum Nazionale Terzo Settore, ha evidenziato con forza la rilevanza apicale del Terzo Settore. Da esso dipendono, infatti, moltissime attività come la donazione del sangue, senza la quale non potrebbe essere garantito il servizio di primo soccorso, le attività culturali sul territorio, come il mantenimento di musei più piccoli, le attività sportive, la protezione civile e la vasta area del volontariato in generale

Il Terzo Settore non solo ha un impatto considerevole in contesti urbani, ma svolge, anche, un compito di rilievo nella tutela e nella valorizzazione dei territori extraurbani grazie alle attività svolte dalle Proloco e dai volontari che vi lavorano , che spesso tendono a trovarsi ai margini dei processi decisionali.

Territori in fermento: Assemblea Soci del Forum Terzo Settore Lazio

Il 18 luglio si è svolta anche l’Assemblea dei Soci del Forum del Terzo Settore della Regione Lazio. Durante l’evento è stato messo particolare accento su quanto siano rilevanti a livello sociale le attività di Terzo Settore e di quanto queste siano in grado di migliorare, in modo sostanziale, la vita delle persone.

E, ancora, il sostegno a chi è portatore di handicap, le attività finalizzate alla tutela dell’ambiente, come le fattorie sociali o strategie per sviluppare modelli comportamentali ecologici, l’accesso allo sport per i ragazzi di quelle famiglie che vivono una situazione di precarietà economica, e di quanto il Terzo Settore della Regione Lazio abbia collaborato alacremente nel sostenere i cittadini di Amatrice e delle altre zone appenniniche colpite dal terremoto. Nel corso dell’Assemblea anche esponenti di Onlus e Associazioni regionali hanno avuto modo di intervenire e presentare un rapporto sulla situazione locale e su quali progressi sono stati effettuati nel corso dell’anno.

L’intervento di Francesca Danese

Il portavoce del Forum Terzo Settore della Regione Lazio, Francesca Danese si è mostrata soddisfatta dei progressi compiuti nell’ultimo anno, nonostante si possa sempre migliorare. Un rilevante fattore d’impulso è il Progetto Capacit’azione, di cui il Forum regionale del Lazio è capofila, che permetterà di estendere la formazione anche ai funzionari della pubblica amministrazione, favorendo, così, una maggiore presenza di formatori esperti sul territorio grazie all’effetto a cascata.

Il sostegno al Terzo Settore e alle politiche sociali

Grazie all’elevato numero di partecipanti ai due eventi della giornata del 18 luglio e grazie, soprattutto, alle molteplici attività di Terzo Settore svolte sia a livello nazionale che regionale, è auspicabile che sempre un maggior numero di persone possano essere coinvolte attivamente dai lavori da esso posti in essere e che vi sia un maggior riconoscimento da parte dei concittadini della sua rilevanza.

L’Assessore delle Politiche Sociali, Welfare ed Enti Locali della Regione Lazio, Alessandra Troncarelli ha affermato che le politiche sociali sono alla base di ogni amministrazione e se queste funzionano, allora andrà tutto bene. Sostenerle è il primo passo per far parte e far crescere questo grande progetto.

LASCIA UN COMMENTO