Regali solidali, come vivere un Natale più “buono”

Regali solidali, per un Natale più buono

Il Natale è alle porte. Tutti vogliono doni originali e unici. Quale migliore occasione per poter fare anche del bene, con i regali solidali.

Mancano pochi giorni a Natale. Bambine e bambini hanno già scritto le loro letterine e tra i molti impegni che riempiono le giornate sorge una domanda: hai già comprato i regali? Domanda che, bisogna dirlo, ogni anno rischia di compromettere anche il più solido dei rapporti amorosi. 

Il panico prende il sopravvento, le mani sudano e la salivazione è azzerata. Altre domande si susseguono, del tipo: regalo utile o carino? Quanto è ragionevole spendere? O ancora: ma non si era detto che bastava il pensiero?

Regali solidali, per un Natale più buono

E tra l’assenza di idee e le spese che svuotano il portafogli, si arriva all’ultimo minuto a non sapere che cosa si possa donare, senza ridursi sul lastrico né rischiare di vedere volti imbronciati di amici, parenti e partner.

Per i più, nell’oceano di possibilità e incognite, la più razionale delle scelte è mossa dal vecchio adagio “poca spesa, tanta resa”. Parole d’ordine per gli acquisti diventano: oggetti necessari, allegri e, soprattutto, poco costosi.

Il rischio di fare regali non graditi

Scherzi a parte, le festività natalizie sono il momento per pensare e stare con gli altri. Per regalare degli attimi di gioia alle persone a cui vogliamo bene, al termine di un anno ricco di impegni e fatiche.

I negozi online offrono una vasta gamma di prodotti, magari anche a prezzi convenienti. Il fatto è che spesso gli articoli sono standard, non hanno alcuna caratteristica che li renda unici. Mancano quei dettagli che cerchiamo, che fanno la differenza. Particolari che facciano capire alle persone a noi care quanto a loro teniamo.

Oltretutto, ammettiamolo: molti dei regali ricevuti non incontrano i nostri gusti. E finiscono, inesorabilmente, per essere riciclati o riposti in un cassetto. 

La soluzione dei regali solidali

Anzichè scegliere regali poco utili – e neppure graditi -, un’ottima idea può essere quella del regalo solidale.

Si tratta di gadget originali, prodotti enogastronomici sostenibili oppure di gesti concreti che creano un profondo senso di comunità. Infatti, con l’acquisto di un regalo solidale è possibile aiutare le persone che nel periodo natalizio vivono situazioni di difficoltà. 

Dalla loro vendita si sostengono progetti e iniziative di beneficenza che gli enti di terzo settore realizzano nel corso dell’anno. Inoltre, insieme al dono, si riceve solitamente anche un cartoncino in cui si spiega il senso del gesto e la spiegazione delle modalità in cui il contributo ricevuto sarà impiegato.

Idee solidali per la affrontare le nuove povertà

Fortunatamente sono davvero tanti i tipi di regali solidali che si possono trovare in rete, con una grande scelta di iniziative e di attività di beneficenza da supportare.

Per esempio, nell’attuale momento di difficoltà economica che riguarda milioni di persone in Italia, è possibile acquistare dei cesti solidali oppure dei carrelli solidali, con prodotti di prima necessità da donare a coloro che ne hanno maggiore necessità.

A questo proposito, tra le tante, c’è l’iniziativa online united4ourfuture promossa da Unes Supermercati ed Edra S.p.A. Dal 15 dicembre al 16 gennaio, il portale permette l’acquisto di prodotti che saranno consegnati al Banco Alimentare e distribuiti a chi si trova in condizioni di precarietà sociale ed economica.

Regali solidali tra natura e inclusione sociale

Comprando panettoni, pandori, biscotti, bottiglie di vino e barattoli di miele biologico è anche possibile favorire un circolo virtuoso di inclusione sociale. Parliamo del progetto AgriparcoHub di Monza, centro polifunzionale della Fondazione Tavecchio. 

È una struttura nata con l’intento di realizzare laboratori enogastronomici e un ristorante solidale in cui favorire l’inclusione sociale e lavorativa delle persone con disabilità e fragilità. I ragazzi e le ragazze saranno poi accompagnati in una serie di attività didattiche, come i corsi per sommelier.

I prodotti solidali sono proposti anche all’insegna della promozione di una alimentazione corretta, basata sulla filiera corta e rispettosa dell’ambiente. Gli ingredienti alla base dei prodotti proverranno dalle coltivazioni del parco e i pasti preparati all’interno saranno poi distribuiti dai Servizi Sociali a persone che ne hanno bisogno.

Idee solidali per i bambini e per chi sta in ospedale

Il periodo natalizio è un momento di gioia per tutti quanti. Lo è, soprattutto, per i più piccoli, che in queste settimane possono passare più tempo in famiglia. Non tutti hanno questa fortuna, spesso a causa di condizioni di salute precarie proprie e dei propri familiari.

In questo periodo dell’anno, sono attivi enti come CasAmica Onlus e Fondazione Dottor Sorriso che si impegnano nel portare il calore del Natale anche nei posti in cui è più difficile sorridere.

Facendo una donazione per l’acquisto di infusi, box aperitivi o anche di prodotti gluten free, è possibile sostenere case di accoglienza in cui ospitare chi è costretto a spostarsi da casa, da solo o con i propri cari, per lunghi periodi, per la necessità di cure mediche.

Se si è invece interessati ai tipici prodotti natalizi all’interno di latte personalizzate, sono disponibili i doni di Fondazione Dottor Sorriso. Acquistandoli sarà possibile contribuire a sostenere le attività dei Dottori del Sorriso, clown-terapeuti professionisti che regalano sorrisi ai piccoli pazienti ricoverati in ospedale.

In fondo, come ricordato da Papa Francesco nel recente Angelus (19 dicembre): fa tanto bene coltivare un sano umorismo, aggiungendo che il primo atto di carità che possiamo fare al prossimo è offrirgli un volto sereno e sorridente

Idee solidali per la sostenibilità ambientale

Sostenibilità ambientale e commercio equo e solidale sono diventati temi centrali nel dibattito pubblico. Per meglio conoscere questi temi, sono molte le idee di regalo solidale, spesso promosse dai gruppi di acquisto solidale.

Tra questi vi è Altromercato, impresa sociale che opera in decine di paesi nel Sud e nel Nord del mondo. È impegnata da diverso tempo nel favorire pratiche di acquisto responsabile. Tra le proposte compaiono prodotti alimentari biologici, prodotti tipici italiani e linee di igiene e cosmesi naturali, con i quali si tutelano l’ambiente e i molti artigiani e contadini che li producono nel mondo. 

La carta vincente dei regali solidali insoliti

Il tempo scarseggia e le idee sono finite? Per gli auguri last minute, la carta vincente è fare regali assolutamente inaspettati. Non mancano gli spunti. Si può regalare un albero da piantare oppure donare una capretta ad una famiglia. 

Queste sono le Buone Azioni di Fondazione Cesvi, organizzazione umanitaria che opera in 23 paesi del mondo promuovendo lo sviluppo sostenibile e la lotta al cambiamento climatico.

Tra le varie proposte che possono interessare, c’è la possibilità di regalare alberi di arance da piantare in Zimbabwe o piantine di banano del Perù per ri-fertilizzare il terreno della foresta amazzonica. Alternativa ancora più originale è quella di donare una capretta ad un bimbo e alla propria famiglia, consentendogli migliori condizioni di vita all’interno del proprio villaggio.

Pensiamo di avervi dato degli ottimi spunti per i vostri regali e anche per riflettere sul valore della solidarietà, dell’aiuto reciproco, in un tempo lieto come quello delle feste.

A tutte e a tutti auguriamo buone vacanze!

a cura di Samuele Canu

Tag

  • beneficenza
  • idee regalo
  • natale
  • regali di natale
  • solidarietà
  • sostenibilità
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Potrebbe interessarti: