Nowruz, il Capodanno Persiano diventa anche social

Nowruz, il Capodanno Persiano diventa anche social

Con il termine Nowruz si indica il Capodanno Persiano. E l’ Haft-Sin, tavola imbandita con 7 pietanze che iniziano per S, passa anche per i social.

Con l’avvicinarsi della primavera, la natura sboccia e le tradizioni rifioriscono. Così mentre tra le feste religiose cristiane ad aprile si festeggerà quest’anno la Pasqua, a fine marzo invece gli Iraniani (e non solo, perché si festeggia in tutti i paesi che facevano parte dell’Impero Persiano) si preparano a vivere un giorno speciale: il Nowruz.

Con questo termine si indica il Capodanno Persiano che si festeggia proprio durante l’equinozio di primavera. Per questo, a seconda dell’anno e di quando entrerà precisamente la bella stagione, può avvenire il 20, 21 o 22 marzo.

Le origini del Nowruz sono da ricercare nel passato, considerato che si festeggia da più di 3000 anni, e questo evento è in tutto e per tutto considerato la festa della primavera. Si onora l’arrivo di quest’ultima con molta gioia e allegria, d’altronde si parla del primo giorno del primo mese dell’anno.

Dalla tradizione alla… Condivisione

La festa in generale è ricca di tradizioni, rispettate e praticate ancora oggi sia dalle persone più anziane, sia dai giovani che ricreano le celebrazioni in chiave più moderna. In che senso? Con l’avvento di internet e dei social, nessun evento rimane a lungo oscurato. Così come le foto delle tavole imbandite si susseguono fra i giovani che festeggiano compleanni e ricorrenze, anche questo “Capodanno di primavera” non è esente dal fascino della condivisione.

Ora più che mai sono infatti moltissimi i ragazzi che con un post su Facebook, una foto su Instagram o anche scrivendo qualcosa sul proprio blog. Parlano di come loro in particolare festeggiano il Nowruz, raccontando aneddoti e inventando nuove tradizioni.

La festa è talmente popolare che anche Google stesso ne riconosce l’importanza. Non è un caso che negli scorsi giorni abbia infatti dedicato un coloratissimo “doodle” proprio al Capodanno Persiano omaggiandolo.

Nowruz, il Capodanno Persiano diventa anche social
Foto di RODNAE Productions

La preparazione

La fase dei preparativi è sicuramente la parte che più viene condivisa, soprattutto tramite video su Youtube ma anche con i più recenti tiktok, che vengono preferiti essendo più immediati e veloci. Sulla piattaforma infatti sono tantissimi i giovani che in occasione della giornata fanno uno o più video, guidando coloro che guardano attraverso le varie tradizioni, come per esempio l’Haft-Sin.

L’organizzazione del Nowruz richiede infatti tempo. I preparativi iniziano ben prima della festa effettiva, circa 10 giorni prima durante i quali si fanno attività volte al rinnovo. Si pulisce la casa, la si addobba con coloratissimi fiori e si rende omaggio al fuoco, con diversi rituali durante la notte tra l’ultimo martedì e l’ultimo mercoledì dell’anno, che viene chiamata Charshanbe Souri.

In questo modo si allontana la negatività (che viene lasciata alle ceneri) e si dà spazio ai colori e alla vera e propria rinascita.

Il valore simbolico anche dei preparativi è chiaramente alto, per questo anche i giorni precedenti al Nowruz si prestano alla condivisione social. Un nuovo modo di vivere la tradizione e raccontarla anche agli amici o ai follower che non la conoscevano.

La festa

Il giorno effettivo della festa tutta la famiglia si riunisce intorno alla tavola riempita di ornamenti scelti accuratamente per rispettare l’ Haft-Sin. Infatti secondo le regole bisogna apparecchiare la tavola mettendo 7 piatti che iniziano con la lettera S, pronunciata “Sin” in Farsi. Gli alimenti non sono scelti a caso, infatti ognuno rappresenta una qualità che si vuole portare nell’anno nuovo.

Nel tredicesimo e ultimo giorno del Nowruz la festa non è ancora finita. In quest’occasione si organizza infatti il Sizdah bedar, letteralmente il “13 all’aperto”. Secondo la tradizione bisognerebbe passare questo giorno all’aperto per allontanare gli spiriti maligni; codesti infatti non trovando nessuno a casa sono forzati ad andarsene. Si festeggia fuori casa ballando e cantando in serenità, insieme alla famiglia e gli amici.

Come dicevamo, le foto della tavola sono le più popolari tra quelle condivise sui social. Anzi, oggi si direbbe che la tavola imbandita del Nowruz è molto “instagrammabile”, per dire che si meriterebbe un post su instagram tale è la bellezza e la particolarità.

Nowruz, il Capodanno Persiano diventa anche social

Tuttavia, considerate le tante sfaccettature della festa e tutti gli elementi presenti, la tavola non è l’unica attrattiva. Sono ad esempio molti anche i teatri che organizzano spettacoli proprio sul Nowruz, dando vita alle storie e i racconti di come è nata la festa e le derivate tradizioni ancora oggi onorate. E anche la fase dei preparativi è un momento di condivisione sia offline che online.

Il senso di coesione che si crea durante i giorni di festa, oltre all’omaggiare la primavera e l’inizio dell’anno nuovo, è quindi probabilmente l’aspetto più importante di questa celebrazione. Ecco allora perché abbiamo deciso di parlarvi di questa tradizione culturale, impregnata di una pace e spensieratezza che in questi tempi non proprio facili pensiamo possa far piacere conoscere.

Tag

  • capodanno persiano
  • festa
  • Nowruz
  • primavera
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Potrebbe interessarti:

Contatti

Seguici su:

articoli più letti

Testata registrata al Tribunale di Roma in data 5/04/2016 | Fatto con da TechSoup