Bentornato campionato

0
1012

È la giornata del “partitone” che per cause legate ad avvenimenti che non hanno niente a che vedere con lo sport si giocherà stasera, insolito per un incontro di cartello. il derby del sole o del sud Roma-Napoli che, come non mai negli ultimi anni, è sfida importantissima e crocevia per le sorti future delle due squadre e del campionato. La super sfida arriva dopo la sosta delle nazionali e quindi può essere inficiata dalle condizioni atletiche di quei giocatori impegnati in giro per il mondo. La Roma dovrebbe schierarsi con la squadra tipo a parte Balzaretti (squalificato) e Strootman (problemi alla caviglia ma dovrebbe farcela), il Napoli presenta qualche problema in più. Higuain e Albiol sono recuperati  ma non giocano da parecchio, Zuniga non ha recuperato ed è da verificare lo stato di forma di Maggio. In ogni caso i presupposti per vedere una gran partita ci sono tutti. Da tripla in schedina. Domenica alle 15.00 l’altro big match  Fiorentina-Juventus. La rivalità fra le due squadre è nota e ciò renderà ancora più affascinante una sfida dall’alto contenuto tecnico. Per la Viola unico assente Mario Gomez, invece la Juventus, attesa da un altro match di fuoco (dopo la Fiorentina, il Real Madrid) farà ancora a meno di Vucinic e Lichtsteiner. Anche questa partita dal risultato incerto con leggera preferenza per la squadra bianconera. Sabato sera è di scena Milan-Udinese, partita importantissima per i rossoneri in ritiro  a Milanello da alcuni giorni (con la tegola Balotelli) reduci da sconfitte a ripetizioni (amichevoli comprese) e una classifica impietosa. L’avversario non è proprio dei più abbordabili infatti l’Udinese nonostante non stia esprimendo il gioco scintillante delle passate stagioni ha sempre giocatori in grado di mettere in crisi le difese avversarie. Allegri deve vincere per rinsaldare la scricchiolante panchina. Il posticipo della domenica è Torino-Inter, partita insidiosa per i nerazzurri, che non vincono da 2 turni, soprattutto considerando il fatto che il Torino di Ventura in questa stagione si sta ben comportando e ha meno punti di quanto meriterebbe. La banda Mazzarri deve riprendere a marciare anche per salutare con una vittoria l’arrivo della nuova proprietà indonesiana. Completano l’ 8° turno Atalanta-Lazio partita importante per valutare le ambizioni di alta classifica della squadra di Petkovic (che ritrova Klose) in un campo ostico e contro una squadra in ottima salute; Hellas Verona-Parma  con gli scaligeri favoriti che respirano aria d’alta classifica ed esprimono un gran bel gioco e i ducali che dipendono dalla vena di Fantantonio Cassano; Livorno-Sampdoria gara importante per l’allenatore doriano Delio Rossi appeso ad un filo, ma gli amaranto ad oggi hanno dimostrato di essere più squadra e hanno individualità importanti. Genoa-Chievo  dovrà dare risposte ai grifoni allenati da Gasperini che hanno bisogno di punti per allontanare le zone calde della classifica frequentate abitualmente anche dai veronesi che non possono fare a meno delle reti di Paloschi e Therau. Cagliari-Catania è la partita del ritorno al Sant’Elia per i “poveri” tifosi cagliaritani. Il Catania non è più quello delle stagioni passate e in trasferta non ha mai dato la sensazione di infastidire gli avversari, ciò mette i sardi in una posizione di vantaggio. Infine Sassuolo-Bologna derby della “disperazione”, le due squadre infatti chiudono la classifica e i rispettivi tecnici sono sulla graticola e un passo falso potrebbe risultare fatale.

LASCIA UN COMMENTO

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here