ABI: crisi colpisce famiglie e impresa. 119MLD crediti sospesi

0
908

L’ABI annuncia che i crediti sospesi a famiglie e imprese, dal 2009 ad oggi, ammontano a 119 miliardi.

Al quadro delineato, prosegue Palazzo Altieri, vanno aggiunti: i dati in via di elaborazione dell’Accordo per il credito 2013, tra l’Abi e le altre Associazioni di impresa e operativo da settembre 2013; i 2 miliardi dal Plafond Progetti Investimenti Italia, previsto nello stesso Accordo per il 2013; i 732 milioni di euro di debito residuo sospesi per 18 mesi a 7605 famiglie, da luglio 2013, attraverso il nuovo Fondo di solidarieta’ dei mutui per l’acquisto della prima casa, sostitutivo della moratoria Abi sui mutui; i 175 milioni di euro di risorse erogate finora in 35.637 casi con il Fondo nuovi nati operativo fino a tutto il 2014; le risorse movimentate con recenti convenzioni tra Abi e Cdp su finanziamenti agevolati per lo sviluppo e mutui casa. Questa la cornice complessiva di ”Credito al Credito 2013”, la due giorni dell’Abi sul mercato del credito a famiglie e imprese con un focus specifico su tutte le iniziative messe in campo nel corso della crisi con Istituzioni, Associazioni di impresa e Associazioni dei consumatori attraverso moratorie alle rate, finanziamenti agevolati e plafond per investimenti e sviluppo. In particolare – si e’ rilevato – che banche, imprese e famiglie sono alle prese con una congiuntura che mostra ancora debolezze e configura nel concreto solo segnali di rallentamento della caduta dei principali indicatori relativi al Pil, alla produzione industriale, al mercato del lavoro. I consumi privati si sono ridotti meno che nei trimestri precedenti e l’andamento degli investimenti sembra essersi stabilizzato dopo circa due anni di cali consecutivi.

(fonte AdnKronos)

LASCIA UN COMMENTO