Teletopi 2013: gli oscar delle webtv

0
1226

La stretta attualità economica e politica irrompe nella premiazione delle migliori web tv italiane per il 2013.

L’assegnazione dei Teletopi 2013, giunti alla loro settima edizione, riflette anche un’Italia che si interroga sulla cittadinanza, sull’immigrazione, sul lavoro giovanile e sui sogni spesso infranti, sulla condizione carceraria dei detenuti in strutture sovraffollate, sulle eccellenze nella scienza e nella ricerca e su modelli di riferimento con l’astronauta Luca Parmitano.

Foto_digruppoCosì si aggiudicano i Teletopi 2013: i-italy.org (New York) come miglior web tv degli italiani all’estero, All tv (Milano) come miglior web tv “da community”, Bonsai tv (Milano) come miglior web tv “giovani”, Asi tv (Roma) come miglior web tv della Pubblica Amministrazione, Cortocircuito web tv (Reggio Emilia) come miglior web tv di denuncia, Educational.rai.it (Roma) come miglior web tv di network editoriali, Apulia tv (Corato, Ba) come miglior web tv di promozione territoriale, Varesenews.it (Varese) come miglior web tv informativa, Foglie tv (Noci, Ba) come miglior web tv o piattaforma digitale “green”, Sportube.tv (Roma) come miglior web tv sportiva, Federico tv (Napoli) come miglior web tv universitaria. Sei i premi speciali per: A Voi Comunicare  (Telecom Italia) come miglior brand tv, Cibo Vero (Alce Nero e Giunti Editore) come miglior business tv, Liberi di raccontare – la web serie di Camere penali tv (web tv dell’Unione Camere Penali italiane, Roma) – come miglior format delle web tv, Gazebo (Raitre) come miglior social tv, Pnbox tv (Pordenone) come miglior modello di business, BigNomi (RaiNet) come miglior mobile tv. Tre menzioni speciali per: la web serie Una mamma imperfetta, la web car e web tv La Stampa e theJackal (Napoli). Il premio speciale espressione del voto della rete con il quale gli utenti hanno potuto votare direttamente la loro web tv preferita è andato alla beneventana Ntr24.tv. Sotto le motivazioni di tutti i premi.

“Vincono le piattaforme più usabili e responsive, ottimizzate per una fruizione sui devices mobili, ovvero su smartphone e tablet. E vincolo le buone idee, che spesso trovano una community fortemente coinvolta e pronta a partecipare ad una narrazione in rete”, commenta Giampaolo Colletti, fondatore di Altratv.tv e del contest Teletopi.

Internet accelera. Lo dicono tutti o almeno lo percepiscono. Sono in pochi però a capire, che non è in gioco il futuro, ma già il presente”, inizia così il messaggio del presidente di giuria Carmen Lasorella alle web tv candidate. “Sono convinta che potremmo vivere una grande irripetibile rivoluzione culturale, costruendo la consapevolezza, che manca”.

(Fonte: ufficio stampa Teletopi)

LASCIA UN COMMENTO