Gmail e l’integrazione social

1
1058

“A partire da questa settimana, quando scrivi nuovi messaggi, Gmail ti suggerirà come destinatari le tue connessioni Google+, comprese le persone con le quali non hai ancora scambiato l’indirizzo email.

Uno scenario che ha subito sollevato questioni di privacy ma Big G fa sapere che gli accorgimenti a tal proposito sono stati presi e gli indirizzi email non verrano resi noti se non previa consapevolezza da parte dell’utente: “Il tuo indirizzo email non sarà visibile alle tue connessioni Google+ finché non invierai loro un’email; allo stesso tempo, tu non potrai vedere gli indirizzi email delle tue connessioni Google+ finché loro non avranno risposto ai tuoi messaggi.”

Potremmo dire che Gmail di fatto si trasforma in un social network, ricalcando quella che è la messagistica di Facebook, dove chiunque può scrivere a chiunque (fatto salvo particolare impostazioni da parte dell’utente). Nella mail inviata agli utenti, Google spiega il perchè di questa introduzione: “Probabilmente ti è già capitato di voler scrivere a una persona che conoscevi ma con la quale non avevi scambiato l’indirizzo email. A partire da questa settimana, quando scrivi nuovi messaggi, Gmail ti suggerirà come destinatari le tue connessioni Google+, comprese le persone con le quali non hai ancora scambiato l’indirizzo email”. E nel dettaglio: “Quando ricevi un’email da una persona esterna alle tue cerchie, l’email viene inclusa nella categoria Social della Posta in arrivo (se abilitata) e tale persona potrà avviare una conversazione con te solo dopo che avrai risposto o l’avrai aggiunta alle tue cerchie”.

gmail_cerchieposta

Ad ogni modo per i più “riservati” e “introversi” le funzioni social sono disattivabili, seguendo la guida messa a disposizione da google.

LASCIA UN COMMENTO

1 COMMENT

Comments are closed.