Yoga a Roma: Villa Pamphilij si trasforma in Ashram

0
1301

Molti gli eventi legati allo Yoga nel parco di Villa Pamphilij e si chiude in bellezza con una lezione accompagnata da musica dal vivo presso il Vivi Bistrot

Anche se non hanno occupato tutta la sua superficie, i praticanti di Yoga questa estate si sono davvero potuti godere la più grande villa di Roma in lungo e in largo. Tanti infatti sono stati gli eventi organizzati da diverse scuole di Yoga, e non solo, all’ombra dei pini di Villa Pamphilij. Oltre alle molte lezioni tenute per lo più in orari serali o la mattina nei weekend da centri e insegnanti di vari tipi di Yoga, vanno segnalate due iniziative che hanno riscosso un notevole successo di partecipazione.

La prima è l’ormai storico Yoga Festival  giunto alla settima edizione nella capitale e apprezzato da Yogi e Yogini, i praticanti di Yoga, romani che ogni anno accorrono numerosi a frequentare le molte classi Yoga, i corsi e le conferenze sul benessere che il ricco programma prevede.
Per 3 giorni, dal 19 al 21 Settembre quest’anno, la cascina Farsetti si trasforma in Ashram, luoghi di ritiro dedicati alla pratica, ospitando Maestri italiani e internazionali di vari stili, esperti di medicine olistiche e Ayurveda, terapisti e operatori del benessere che tengono lezioni, incontri e conferenze. Diversi gli spazi attrezzati all’aperto e al chiuso, alcune Master Class a pagamento, ma poi tante possibilità di avvicinarsi alla pratica anche per i neofiti, noleggiando i tappetini messi a disposizione da ReYoga, azienda italiana giovane che realizza accessori per lo yoga con materiali riciclati e di origine naturale. Molti anche gli espositori di prodotti olistici, dagli oli essenziali agli incensi, dai libri ai prodotti erboristici, e gli stand delle scuole e dei centri romani. Proprio questi ultimi hanno suggerito agli organizzatori del festival di spostare a settembre l’evento, finora svoltosi a giugno, periodo ideale in cui decidere dove iscriversi per frequentare i corsi invernali. Vedendo le tante facce sorridenti e interessate aggirarsi tra gli stand e i molti che hanno affollato lezioni, conferenze e corsi, frequentatissimi quelli di cucina vegana, siamo certi che chi ha deciso di essere presente non si sarà lamentato. E anche soddisfatti saranno stati tutti quei centri che, come consuetudine, si raccolgono appena fuori dall’area del festival organizzando lezioni e incontri paralleli per ottenere un po’ di visibilità e partecipare a loro modo alla festa. Lo spirito dello Yoga è anche questo… apertura, accettazione e gratitudine, che era anche il tema dell’edizione 2014.
Il secondo evento degno di nota a dare un tocco yogico a villa Pamphili è stato Vivi il Saluto al Sole” organizzato dal Vivi Bistrot. Nella cornice del bellissimo bistrot da giugno fino al 28 settembre è possibile partecipare a delle lezioni gratuite di Yoga al tramonto. Gli insegnanti che si danno il cambio ogni settimana guidano i numerosi partecipanti alla pratica nei diversi stili di Yoga offrendo lezioni adatte a tutti. Gli organizzatori lungimiranti hanno puntato sul ricreare eventi già visti in altri parchi e piazze all’estero, Usa, Francia, Inghilterra e Roma ha risposto alla grande con un affluenza che ha avuto il suo picco ad Agosto arrivando anche a classi di 100 persone. La gratuità dell’evento e la bravura degli insegnanti hanno permesso sicuramente di avvicinare molti neofiti alla disciplina in un contesto gioioso e rilassato, come ogni luogo di pratica dovrebbe essere.
Questa estate all’insegna dello Yoga si chiuderà in bellezza ospitando una lezione di Hatha Yoga tenuta da YogAyur – Naturale Benessere e accompagnata da musica dal vivo, sabato 27 alle ore 18.00 sempre presso il Vivi Bistrot, ingresso di via Vitellia 102, per salutare insieme l’estate e darci appuntamento alla prossima colmi di gratitudine.

 

LASCIA UN COMMENTO