Smartphone, App, Tecnologia: la rivoluzione del Design

1
1231

Cambia l’uso delle nuove tecnologie, non si guardano più solo le funzioni, ma soprattutto ed essenzialmente la forma e l’apparire

di Serena Filigenzi

Il design è diventato il punto di forza di un settore, quello delle tecnologie, sempre in continua evoluzione e innovazione. Il minimal, il flat design, assenza di elementi grafici diventano il must have di quest’anno.

Si parte dai materiali, dove si alternano plastica, policarbonato, alluminio e vetro, che si intervallano sempre a nuove funzioni e stili. Da smartphone dove si dava maggior risalto alle caratteristiche, accettando delle strutture non proprio maneggevoli e di bell’ aspetto, si passa a nuovi modelli dove il design, la figura sottile e spaziale domina. La flessibilità e gli schermi al led diventano essenziali.

Apple si è sempre posta come azienda leader per l’innovazione, dove il gusto e l’etica si fondono insieme per creare un prodotto costantemente nuovo, che ribadisce la supremazia del marchio nel mercato tecnologico. La qualità dei materiali, le rifiniture e l’attenzione per i dettagli hanno contribuito al suo successo e alla sua elezione a status di un determinato modo di essere della persona. Quest’anno si è distinta per un design ancora più flat e minimalista, caratterizzato da colori semplici, ad una tonalità.

Samsung-Galaxy-Note-EdgeSamsung, leggendario antagonista di Apple (anche i coreani sono al passo con i nuovi design) ha lanciato il nuovo Samsung Galaxy Note Edge, fondendo insieme funzionalità e estetica. Avevamo già parlato di questa rivoluzione multi schermo qualche mese fa, anticipando la sua uscita (Galaxy Note Edge: il nuovo Samsung con due schermi).

Infatti il nuovo Smartphone presenta una linea curva che si inclina lateralmente mostrando un secondo schermo, ideale per l’utilizzo del dispositivo in multitasking, dove si può decidere su quale dei due schermi visualizzare le informazioni, le notifiche e i video. Il design però si unisce all’utilità e alla praticità nel nuovo Galaxy Note Edge, con una morbida texture , che assicura il comfort e la praticità dell’utilizzo del dispositivo con una sola mano. L’evoluta S-Pen rende la scrittura più facile e veloce con un maggior livello di sensibilità, infatti l’esperienza rievoca quella di una penna stilografica sulla carta. Oltre alla fotocamera posteriore da 16 megapixel, si aggiunge una frontale, con un angolo di ripresa fino a 120°, perfetto per scattare “selfie” con gli amici.

Anche Google entra nel novero della rivoluzione, ma distinguendosi da tutti i suoi competitors, con il lancio a Gennaio 2015 del Google Project Ara, dove l’utente ha il completo utilizzo dell’hardware del suo smartphone, potendo scomporlo a suo piacimento senza doverlo spegnere e in base alle sue necessità. Tutto ciò va però a discapito del design, che viene posto sicuramente in secondo piano.

 

Anche nel mondo delle App le nuove tendenze vertono sul Material Design, la cui mission è ‘Creare un linguaggio visivo che sintetizzi i principi classici di buon design con l’innovazione e le possibilità  della scienza’.  Cioè creare un’esperienza unificata tra diverse piattaforme. A dominare sono i colori vivaci, l’integrità originale delle immagini, le icone moderne ed eccentriche, ma minimal, senza nessuna arbitrarietà.  Molte applicazioni sono già modificate in base a questa nuova tendenza e disponibili per Android su Play Store.

Esempi? Weather timeline, che riassume il tempo in ottica minimalista.

interfaccia

Oppure Sliding Explorer, per navigare tra le cartelle del proprio smartphone in modalità computer, in modo pratico e con stile material design.

menu

LASCIA UN COMMENTO

1 COMMENT

Comments are closed.