Mercatini di Natale: guida pratica ai più belli d’Europa

0
1927
mercatini di natale dresda

La magia del Natale sembra ogni anno più sbiadita, ma ci sono luoghi in cui è ancora è possibile viverla e dove il tempo sembra essersi fermato: i mercatini natalizi

Tradizione vs consumismo, il secondo ha la meglio ormai da anni nel periodo natalizio, ma non tutto è perduto. Basta pensare a quei mercatini che da novembre in poi, ogni anno, vengono allestiti in diverse città europee, in particolare dal nord Europa, dove nascono, all’Italia.

I mercatini rappresentano, non solo il luogo perfetto per respirare l’atmosfera delle feste, ma anche l’ occasione adatta per mettere in cantiere un weekend in una delle tante città europee  che li ospitano.

I più importanti mercatini di natale aprono i battenti dalla fine di novembre in poi. Gli elementi che li accomunano sono diversi: il fascino degli addobbi per l’albero, presepi meravigliosi, artisti di strada, prodotti artigianali e bontà a chilometro zero.

Un luogo d’ incontro dove consumare un po’ di leccornie, quelle che impensieriscono il dietologo ma rallegrano lo spirito;  un luogo di festa per bambini di tutte le età, che riesce a sopravvivere al Natale dei grandi centri commerciali, alle pile di panettoni dei supermercati, ai pastorelli made in China.

I migliori mercatini di Natale:

I mercatini di DRESDA- Si dice che questi mercatini natalizi siano tra i più antichi del mondo; iniziano nel 1400. La città è uno dei poli museali medievali più importanti d’ Europa, e vale la pena assistere a uno dei numerosi concerti sotto le feste. Il nome, letteralmente, significa “mercato dello striezel”, un caratteristico pane natalizio con frutta secca e canditi. D’obbligo, una foto davanti alla caratteristica piramide di luci che troneggia nella piazza principale.

I mercatini di BOLZANO – Mercatini certificati come “Green event”: cibi di stagione e a chilometro zero, rifiuti riciclabili, risparmio energetico e mobilità sostenibile. La natura è il grande tema, a cominciare dal mercatino di Bolzano, nel cuore del borgo medievale.

I mercatini di TRENTO – Torna lo storico mercatino (fino al 6 gennaio) in piazza Fiera (nella foto). Da non perdere le specialità gastronomiche come lo strudel, la treccia mochèna e la polenta brustolada.

I mercatini di VALKENBURG AAN DE GEUL (Olanda) – Mercatini davvero unici al mondo: si tengono sottoterra, in una grotta ai piedi del Cauberg. La cittadina di Valkenburg è famosa per questo mercatino, quello sotterraneo più grande e antico d’Europa, con un percorso scavato nella roccia, lungo qualche chilometro.

I mercatini di ZURIGO (Svizzera) – Sono i più grossi mercatini natalizi coperti d’Europa, davvero originale: si tengono nella monumentale hall della stazione centrale della maggiore città svizzera. Gli oltre 150 stand sono allestiti sotto lo sguardo dell’Angelo custode, la gigantesca scultura sospesa dell’artista Niki de Saint Phalle. Da non perdere anche l’enorme albero di Natale decorato con più di 7.000 gioielli Swarovski.

I mercatini di VIENNA (Austria) – Un Natale in stile imperiale, per i mercatini che hanno come cornice gli sfarzosi palazzi viennesi. Nella capitale se ne contano ben undici. A cominciare dalla corte di Ehrenhof del castello di Schönbrunn, reggia voluta dagli Asburgo per fare concorrenza a Versailles, dove si tiene, fine al 26 dicembre, il mercatino della cultura e del Natale, con un laboratorio ad hoc per i bambini. Da non perdere anche il Villaggio di Natale davanti al Palazzo Belvedere, fino al 23 e quello sulla Maria-Theresien-Platz, fino al 26, con più di 70 stand con artigianato artistico tradizionale.

I mercatini di STOCCOLMA (Svezia) – Mercatini dal sapore antico, ospitato in un museo all’aria aperta: quelli di Skansen, inaugurati nel 1891, sono un concentrato di tradizioni svedesi. C’è il villaggio dell’artigianato, dove osservare gli antichi mestieri, le case d’epoca e le fattorie, la chiesetta di Seglora. Un viaggio indietro nel tempo anche a tavola: da assaggiare assolutamente, le kolbullar (frittatine a base di pancetta) e le aringhe arrosto, accompagnate da bevande fatte in casa.

I mercatini di COPENAGHEN (Danimarca) – La magia di un mercatino al centro di un parco di divertimenti: a Tivoli il Natale occupa un’area di 1200 metri quadrati, con casette, slitte e luci che si specchiano nel laghetto. Da non perdere l’incontro con Babbo Natale nel Teatro della Pantomima.

I mercatini di NORIMBERGA (Germania) – Sono forse i mercatini più famosi di tutta la Germania, ogni anno attira circa 2 milioni di visitatori da tutto il mondo. Anche grazie ai riti che lo caratterizzano: i festeggiamenti si aprono il venerdì che precede la prima domenica di avvento con il tradizionale discorso dell’angelo che sia affaccia dalla balconata della chiesa di Nostra Signora.

I mercatini di LIEGI (Belgio) – Fino al 30 dicembre, 200 bancarelle e 4 chalet tematici nel più grande e antico mercatino di Natale del Belgio: lo Chalet della Gruyère, la Maison ardennaise, la Maison du Pèket e lo Chalet “Au pied des pistes”. Non mancano le piste da pattinaggio e per slittini e, per la prima volta, il Festival delle sculture di ghiaccio Paris Ice Dreams.

I mercatini di PRAGA (Repubblica Ceca) – Il più famoso tra i tanti mercatini è quello in piazza della Città Vecchia, aperto fino al 1° gennaio. Qui viene illuminato un gigantesco albero di Natale e qui trovano spazio le migliori bancarelle, soprattutto quelle dedicate al food. Tra le specialità da assaggiare, il trdelník, o manicotto di Boemia, i křížaly (fettine di mela essiccate) e il tè di frutta al forno.

I mercatini di DUBLINO (Irlanda) – La tradizione trionfa al mercatino del St Stephen’s Green Park (fino al 23 dicembre), dove in 60 casettine di legno trovano spazio le eccellenze dell’artigianato irlandese, con un focus sulla gastronomia. Negli ultimi anni, però, è sempre più frequentato anche il Christmas Cracker Market (dal 12 al 14), mercatino delle pulci a tema natalizio dove si va a caccia di abiti ed accessori vintage e complementi d’arredo dal sapore rètro.

Notizie e curiosità sui mercatini di Natale:

Il mercato natalizio di Eurodisney di Parigi è senza dubbio  il più commerciale, una tappa obbligata per i più piccoli.

Quello di Strasburgo è il mercatino più antico di Francia (dal 1570).

Il mercatino di Zurigo è pensato per i più freddolosi, infatti viene interamente allestito, al chiuso, all’interno della stazione ferroviaria.

 

 

 

LASCIA UN COMMENTO