Muore Maria Stuart

0
1490
maria stuarda mary start maria stuart

L’8 febbraio 1587 la regina di Scozia Maria Stuart fu decapitata per volere della regina d’Inghilterra Elisabetta I.

Maria Stuart fu incoronata regina di Scozia a nove mesi, dopo la morte del padre, con una cerimonia solenne. Il re d’Inghilterra Enrico VIII la fece rapire nel 1544 per non permettere che fosse messo in pratica il trattato di matrimonio che la madre di Maria aveva stretto con la Francia. Quando fu liberata, all’età di cinque anni si trasferì in Francia e qui fu istruita dalla madre del Delfino, Caterina de’ Medici. Nel 1558 si sposa e divenne regina consorte di Francesco II. Nel frattempo, morta Maria Tudor, si aprì la lotta alla successione al trono inglese tra la cattolica Maria e sua cugina, la protestante Elisabetta, figlia di Enrico VIII e Anna Bolena. Nel 1560 morì Francesco II e Maria Stuart rientra in Scozia l’anno successivo iniziando la guerra contro i protestanti. Nel 1565 Maria sposò il cugino Enrico, Lord Darnley e l’anno successivo nasce il suo erede Giacomo. Dopo la morte del secondo marito, Maria si risposò ma venne rapita e rinchiusa nel castello di Loch Leven su un’isola. Abdica al trono di Scozia in favore del figlioletto e riuscita a scappare guida i cattolici contro i protestanti. Arrestata viene segregata prima a Bolton e poi a Tutbury. La sua prigionia durerà per quasi vent’anni. Dopo vari tentennamenti Elisabetta I firmerà la sua condanna a morte per alto tradimento. Maria infatti fu accusata di aver organizzato i tentativi dei cattolici di uccidere Elisabetta. L’8 febbraio fu condotta al patibolo. Indossava un lungo velo bianco e sotto il vestito una lunga tunica rossa, simbolo dei martiri cattolici. La decapitazione fu molto cruenta, la testa si staccò solo dopo un secondo colpo di scure. Solo in punto di morte Elisabetta, senza eredi, nominò Giacomo, il figlio di Maria, come suo successore, che riunì i regni di Scozia e Inghilterra.

LASCIA UN COMMENTO