Viene ucciso Joe Petrosino

0
1285
joe petrosino

Il 12 marzo 1909 a Palermo viene assassinato Joe Petrosino, poliziotto italiano, pioniere nella lotta contro la mafia

Giuseppe Joe Petrosino nasce a Padula in provincia di Salerno il 30 agosto del 1860. Si trasferisce negli USA, diventa poliziotto, nella sezione investigativa. Per primo capisce l’importanza della mappatura della criminalità di New York. Joe Petrosino raccogli dati, informazioni, immagini, coordina operazioni, si infiltra tra gli italo-americani grazie alla sua capacità nel camuffarsi. Tra le gag più pericolose di Little Italy si trova a scontrarsi con la prima forma di Cosa Nostra, che negli Stati Uniti veniva chiamata Mano Nera specializzata nel racket delle estorsioni.

Il tenente Joe Petrosino guida una squadra di poliziotti italoamericani, l’Italian Branch che infligge duri colpi alla malavita, tuttavia Petrosino capisce che parte tutto dalla Sicilia. Per fermare la Mano Nera negli USA decide di recarsi a Palermo. Indaga in particolare sul primo padrino della mafia di oltreoceano: Don Vito Cascio Ferro.

La sera del 12 marzo 1909 Joe Petrosino viene freddato a Palermo da assassini ignoti.

Dopo più di cento anni è emersa la verità sull’omicidio del poliziotto. Nel 2014  Domenico Palazzotto è stato intercettato: “Lo zio di mio padre si chiamava Paolo Palazzotto, ha fatto l’omicidio del primo poliziotto ucciso a Palermo. Lo ha ammazzato lui Joe Petrosino, per conto di Cascio Ferro”.

 

LASCIA UN COMMENTO