Il Sistina, il ritorno di Arturo Brachetti a Roma

0
1305

Dopo il successo nelle precedenti 70 tappe, arriva a Roma il tanto atteso spettacolo di Arturo Brachetti, il trasformista più veloce del mondo

Il ritorno di Arturo Brachetti è previsto dal 10 al 26 aprile al Teatro Sistina di Roma, che ospiterà il suo ultimo successo “Brachetti che sorpresa!”, uno spettacolo da lui stesso definito psicodramma, dove la magia si fonde e si confonde con la drammaturgia e in cui l’artista ha deciso di portare sul palco tutte le sue sfortune o, come lui stesso ha dichiarato, “sfighe”. Un vero e proprio “varietà magico”, che ha raggiunto nelle precedenti tappe italiane le 90.000 presenze. Una netta risposta ai detrattori che da tempo decantano l’imminente declino del genere.

Il file rouge di tutto lo spettacolo è rappresentato da una valigia rossa che Arturo cercherà di ritrovare teletrasportandosi all’interno di un deposito bagagli di un grande aeroporto internazionale pieno di bauli e altre valigie. Qui l’artista finirà per essere coinvolto in una serie di prove da superare, quasi si trovasse in un videogame.

Artista a tutto tondo, il “ciuffo più famoso del mondo” riuscirà nell’arco dello spettacolo a trasformarsi per ben 30 volte, descrivendo un vero e proprio caleidoscopio di personaggi interpretati dall’artista con costumi scenografici e pochi oggetti. Lo scopo evidente è quello di lasciare il pubblico a bocca aperta.

arturo-brachetti-2

Assecondando la sua passione per l’hi-tech, saranno due le novità tecniche portate in scena da Brachetti: il laser, utilizzato per un numero del tutto innovativo (di cui non ci ha voluto ancora svelare i particolari) e per la narrazione di una mini storia, e una nuova tecnica per la realizzazione della scenografia. Si tratta del cosiddetto “video mapping” che per la prima volta ritroviamo in uno spettacolo di varietà italiano.

Il casting che affiancherà l’artista durante tutta la durata della pièce è composto da molti nomi noti nell’ambiente: Luca &Tino, il duo ribattezzato dal quotidiano francese Le Figaro i “Lauren e Andy” italiani; Kevin Micheal Moore, ballerino, coreografo e attore di successo; Francesco Sciscemi, illusionista comico originale e imprevedibile; infine il tanto decantato “Enfant prodige della magia”, Luca Bonno, uno dei più giovani talenti dell’illusionismo a livello internazionale.

Un evento quindi da non perdere e da condividere con tutta la famiglia, dove comicità, magia e surrealismo vi accompagneranno durante tutta la durata dello spettacolo.

LASCIA UN COMMENTO