Muore Giovanni Paolo II

0
763
muore giovanni paolo II

Il 2 aprile 2005, dopo una lunga malattia, è morto all’età di 84 anni Papa Giovanni Paolo II

Karol Jósef Wojtyła, cardinale polacco, divenne Papa il 16 ottobre 1978. Entrò subito nel cuore dei fedeli svolgendo un’intensa attività pastorale che lo portò a fare il giro del mondo. Il suo pontificato fu caratterizzato dal messaggio di pace che si impegnò a diffondere negli anni della Guerra Fredda, lui che aveva vissuto in prima persona le atrocità di nazismo e comunismo. Volle migliorare il rapporto con gli ebrei e si espose pubblicamente chiamandoli fratelli maggiori. Anche con gli esponenti delle altri religioni mantenne un dialogo costante e costruttivo. Fu promotore di un messaggio religioso semplice e che si compisse nella vita quotidiana, riuscì in tal modo ad avvicinare alla Chiesa moltissimi giovani anche grazie all’istituzione delle Giornate Mondiali della Gioventù.

Nel 1981, nel corso di un’uscita  tra la folla in Piazza San Pietro, Giovanni Paolo II subì un attentato in cui rimase ferito. Qualche tempo dopo, volle incontrare l’attentatore, il turco Mehmet Ali Ağca per perdonarlo. Nel 1992 fu operato per l’asportazione di un tumore al colon. Nel 1994 si ruppe il femore a causa di una caduta. Nel 1995 abbandonò una funzione a causa di un malore che poi si rivelò essere un’appendicite. La sua salute peggiorò qualche anno dopo quando scoprì di avere il morbo di Parkinson e nei primi anni Duemila la sua capacità motoria fu ulteriormente minata da un’artrosi acuta al ginocchio. Il pontificato di Giovanni Paolo II viene ricordato anche per i numerossimi viaggi, ben 104 in ogni continente. Appariva in pubblico sempre più affaticato ma lucido nell’affermare di accettare la volontà di Dio. Nel febbraio 2005, essendosi aggravato, fu ricoverato. Apparì in pubblico il 27 marzo 2005, giorno della Pasqua, ma non riuscì a parlare. Ritentò senza riuscirci, nella sua ultima apparizione pubblica il 30 marzo. Morì il 2 aprile alle 21:37 all’età di 84 anni. Il suo funerale fu celebrato l’8 aprile dal cadinale Ratzinger e fu sepolto nelle Grotte Vaticane. Il suo successore Ratzinger, divenuto papa con il nome di Benedetto XVI, lo ha beatificato nel 2011. Lo scorso anno, papa Francesco lo ha canonizzato. Le sue spoglie riposano oggi all’interno della Basilica di San Pietro.

LASCIA UN COMMENTO