Sa Barra, l’ultima frontiera del windsurf

0
2395

Sa Barra Freestyle Contest, nato da un’idea di Gigi Madeddu, sta crescendo in maniera esponenziale e si candida a diventare un’occasione imperdibile per i professionisti e per tutti gli appassionati di windsurf

In Sardegna sono settimane spumeggianti e all’insegna dello sport estremo. L’isola di Sant’Antioco, situata a poche miglia da Carloforte e Capo Teulada, sta ospitando infatti la III edizione del Sa Barra Freestyle Contest, in programma fino al 30 maggio. Lo spettacolo del freestyle è una delle discipline del windsurf più amate dai giovani di oggi.  Quest’anno l’evento s’arricchisce ulteriormente divenendo la prima tappa del Campionato Nazionale Freestyle AICW 2015 che assegnerà il titolo al miglior rider italiano.

Partito come un evento dallo statuto regionale ma con inviti internazionali, il Freestyle Contest, fortemente voluto da Gigi Madeddu, sta crescendo in modo esponenziale, guadagnando grande consenso a livello nazionale. L’evento sarà ospitato, per il secondo anno consecutivo, tra le acque della laguna di Santioco, nell’estremo sudovest della Sardegna, che l’organizzatore ha scoperto circa dieci anni fa e di cui si è così tanto innamorato da acquistare un terreno e costruirvi una scuola di windsurf: il Windsurfing Club Sa Barra. Il Club oggi è considerato uno dei centri più prestigiosi del freestyle italiano e meta obbligatoria dei nomi più noti dell’ambiente a livello internazionale. Inoltre le condizioni climatiche del luogo si prestano perfettamente: forte vento di Maestrale, condizioni di acqua piatta mista a chop regolari.

Il periodo d’attesa per la chiamata dipenderà naturalmente dalle previsioni meteo, che saranno giudicate dal padrone di casa e la competizione sarà disputata su tre giorni completi al fine di completare i tabelloni Open (tutte le età), Juniores (nati dal 1995 fino al compimento dei 20 anni) e Femminile (con la partecipazione di almeno tre sportive).

Tra i nomi noti, che prenderanno parte all’evento, ricordiamo Rossel Bertoldo e Giovanni Passani, allievi di Gigi Madeddu e Matteo Spanu, ed entrambi vincitori della Wild Card per la partecipazione al WPA, il Professional World Tour, il circuito professionistico di Coppa del Mondo del windsurf .

 “E’ un orgoglio per me, per tutto il Windsurfing Club che rappresentiamo e per la nostra Sant’Antioco che porterà due suoi gioielli a competere tra i migliori rider al mondo. I ragazzi si sono allenati molto in questi anni e si sono meritati questa opportunità che dovranno sfruttare come prima esperienza, con serenità ma allo stesso tempo grande concentrazione e serietà”, così Gigi Madeddu parla dei suoi ragazzi in vista dell’evento.

Allo stesso modo, anche Matteo Spanu si dichiara orgoglioso del percorso dei due giovani atleti, augurandosi che il PWA possa dar loro grandi soddisfazioni : “Sarà un’esperienza unica sia per Rossel che per Giovanni, ragazzi in cui crediamo moltissimo e che spero possano togliersi delle grandi soddisfazioni”.

La gara si preavvisa quindi ricca di emozioni e competitività sportiva, dove non mancheranno le novità, con la partecipazione di nuovi talenti emergenti, che cercheranno di farsi notare tra i professionisti: da Giovanni Passani, classe ‘96, a Nicolò Tagliafico, che soli 15 anni vanta il primato nella categoria Youth Pro Kids, fino a Riccardo Marca, appena maggiorenne.

Si prevede un evento da non perdere per tutti gli appassionati della disciplina e non solo, che darà modo di mettere in primo piano uno show spettacolare a colpi di vele.

foto dell’edizione 2014 (Foto Michele Tagliafico)​

 

 

LASCIA UN COMMENTO