La Giornata della terra e il marketing Doodle

0
1721

La Giornata della Terra, l’ Earth Day, è la più grande manifestazione del pianeta dedicata ai temi della protezione dell’ambiente

La Giornata della Terra fu indetta per la prima volta dalle Nazioni Unite nel 1970, il 22 aprile, su suggerimento di un gruppo ecologista molto attivo in quegli anni. È una ricorrenza educativa, informativa, un momento di divulgazione e invito all’impegno e alla consapevolezza, una giornata durante la quale i gruppi ecologisti di 192 Paesi valutano le problematiche ambientali e propongono delle soluzioni, una giornata nella quale sensibilizzare i cittadini del mondo e coinvolgere più persone possibile in questa opportunità di volontariato per il pianeta.

L’idea di creare la Giornata della Terra venne al senatore democratico Gaylord Nelson negli anni Sessanta e ottenne una rilevanza fondamentale nel 1969, anno in cui si verificò uno dei più gravi disastri ambientali degli Stati Uniti, causato dalla fuoriuscita di petrolio da un pozzo della Union Oil, in California.

La Giornata della Terra 2015, alla sua 45esima edizione, ha già raccolto più di 1,1 miliardi di azioni ambientaliste e impegni sottoscritti da cittadini di tutto il mondo. Il primo obiettivo di quest’anno è quello di piantare un miliardo di alberi o semi.

La content marketing strategy Google per la Giornata della Terra: il Doodle

Il Doodle di Google per la Giornata della Terra è un quiz interattivo che rivela che tipo di animale sei. Alla fine del quiz si ha la possibilità di condividere il risultato sui propri portali social e sono già migliaia gli utenti che hanno fatto ricorso a tale gioco. Un Doodle interattivo geniale per dare risalto a una giornata molto importante, e il tema è proprio la Terra e i suoi abitanti. Adatto per grandi e piccini è un modo simpatico e coinvolgente per partecipare alla ricorrenza, ma anche una grande strategia di marketing. I Doodle sono sempre stati uno strumento importante per la content marketing strategy di Google, che ha marciato in modo importante su questa caratteristica unica, contribuendo a renderla quasi un business. Vediamo meglio perché.

Gli elementi fondamentali della strategia di content marketing Doodle

1. Tempismo

L’elemento forte del Doodle è il legame col tempo, la linea temporale che crea. Spesso infatti è connesso ad anniversari, compleanni di personaggi illustri, vacanze o festività particolari, legato a eventi o fatti che coinvolgono gli utenti della rete. Potrebbe sembrare per certi versi ovvio un Doodle con i fuochi d’artificio il 4 Luglio, meno quello per il 50esimo anniversario dello Sputnik, o il 95esimo compleanno di una leggenda della musica. Il Doodle usato come elemento scontato nei giorni di importanza mondiale diventa strumento di scoperta e conoscenza tutti i restanti giorni dell’anno, attraverso piccole ricorrenze particolari, accuratamente selezionate, come quella della Giornata della Terra.

2. Sorpresa e meraviglia

Riguarda i Doodle interattivi, come quello dell’ 8 luglio 2013 per celebrare il 66esimo anniversario di Roswell, l’incidente dell’UFO, o ancora il Doodle per il 15 giugno 2011, data dell’eclissi lunare, quello del mostro di Loch Ness con gli alieni in movimento del 21 aprile scorso, o quello della Giornata della Terra 2015, con il quiz interattivo, appunto.

3. La scelta della ricorrenza

Spesso ci sono delle controversie sul fatto che i Doodle di Google non prestino la giusta attenzione a determinati personaggi o eventi, a scapito di altri considerati da alcuni meno importanti. Google vuole far parlare di sé. È importante che si condivida il Doodle, che se ne parli, che si generino rumors sulla contestabile scelta, in positivo o negativo. Google sa su quale elemento puntare per far breccia nel cuore ed entrare a far parte del flusso di brusio del web: talvolta è il patriottismo, talaltra la fedeltà politica, e via così.

4. Facile da trovare e semplice da condividere

Nell’istante in cui l’utente entra sulla pagina search bar di Google, ha solo 3 o 4 secondi a disposizione. Il Doodle di Google li riempie perfettamente: deve essere simpatico, deve catturare l’attenzione e saper dire qualcosa in un tempo veramente limitato. Gli si può dare un’occhiata veloce, ci si può passare il mouse sopra per ottenere alcune informazioni extra, si può sorridere conoscendo qualcosa di nuovo sulla giornata che si sta vivendo e continuare per la strada virtuale che si intraprende, con la ricerca delle parole sulla search bar.

La pagina si trova con una facilità estrema, chi non ha mai usato Google come motore di ricerca?

La condivisione sui social spesso è d’obbligo, come nel caso del quiz in data odierna, Giornata della Terra 2015.

5. Piattaforma Doodle

Google ha sfruttato la popolarità dei Doodle per costruire una piattaforma su di loro. La Google Doodles page è un archivio di tutti i Doodle utilizzati dal motore di ricerca, arricchito con i più svariati prodotti di merchandising sui Doodle stessi. Google ha reso di un’idea un figlio, e ci ha creato un business sopra. La Giornata della Terra è già in archivio.

LASCIA UN COMMENTO