6 maggio 1889: inaugurata la Tour Eiffel

0
1490
6 maggio 1889: inaugurata la Tour Eiffel

Era il 1889 quando, in occasione dell’Esposizione Universale, fu aperta al pubblico la Tour Eiffel, oggi simbolo della capitale francese

Era il 1889 quando, a distanza di un secolo dalla Rivoluzione che rese libera la Francia monarchica, in occasione dell’Esposizione Universale, fu aperta al pubblico quella che sarebbe divenuta il simbolo della capitale francese: la Tour Eiffel.

Il monumento era posizionato all’entrata dell’Esposizione Universale, allestita per celebrare i cento anni dalla presa della Bastiglia. La struttura metallica venne inaugurata il 31 marzo del 1889 ma fu aperta al pubblico solo il 6 maggio dello stesso anno.

Edificata in poco più di due anni, la Tour Eiffel sarà destinata a divenire uno dei monumenti più famosi e copiati al mondo, grazie al progetto dell’ingegnere francese Gustave Eiffel, specializzato nella costruzione di ponti metallici e dal quale successivamente prese il nome. In un primo momento, infatti, la Tour Eiffel era conosciuta con il nome di “Torre di 300 metri”, per rimarcare il fatto che fosse il monumento più alto del mondo, fino al 1930, anno della costruzione del grattacielo Chrysler a Manhattan.

Inizialmente al progettista fu concesso di non smantellare la struttura per i successivi vent’anni ma, visto il grande successo riscosso tra i turisti e la possibilità di essere utilizzata, data la sua altezza, come ripetitore delle frequenze radio, fu deciso di non demolire la torre e di lasciarla fruireanche alle generazioni future.

Pensare che in un primo momento la Tour Eiffel fu fortemente criticata soprattutto da  parte delle personalità più di spicco della “Parigi bene”, che sostenevano la pericolosità della realizzazione, che avrebbe potuto mettere a repentaglio l’incolumità degli operai e ritenevano che la struttura fosse brutta e sgraziata, completamente in contrasto con l’architettura parigina dell’epoca. Tanto che nel 1887 un gruppo di intellettuali, architetti e altri artisti francesi inviarono una petizione al ministro dell’esposizione chiedendo espressamente di abbandonare il progetto in corso per “l’inutile e mostruosa Torre Eiffel”, che avrebbe umiliato non solo il popolo francese ma tutti i monumenti della capitale.

Ancora oggi, a distanza di più di due secoli dall’Esposizione Universale francese, la Tour Eiffel continua a ergersi con tutta la sua maestosità nel centro della capitale, rendendo orgogliosi i suoi cittadini e divenendo tappa obbligata per tutti i turisti che arrivano da ogni angolo del mondo.

LASCIA UN COMMENTO