26 maggio 1924: nasce Mike Bongiorno

0
2019
26 maggio 1924: nasce Mike Bongiorno

Il Re dei quiz, Mike Bongiorno é uno dei padri fondatori della televisione italiana e il più longevo conduttore del piccolo schermo, nasce come Michael Nicholas Salvatore Bongiorno il 26 maggio 1924 a New York.

Figlio di italoamericano, Philip Bongiorno, e madre torinese, Enrica Carello. 03-00014357 - MIKE BONGIORNO - MIKE BONGIORNO, EDY CAMPAGNOLI E TOTO' SUL SET DI 'TOTO' LASCIA O RADDOPPIA', 01-00048291000029 LAA402667 Database_Libri 240 177 300 2830 2094 Scala di grigio Trascorse un breve periodo della sua infanzia tra le vie di Manhattan e quando la sua famiglia fu coinvolta, il 24 ottobre 1929, nel crollo di Wall Street, Mike si imbarcò con la madre per andare a vivere a Torino qualche mese. A causa delle separazione dei suoi genitori, vi rimase invece per 15 anni. Trovandosi improvvisamente trapiantato in un altro mondo, per vincere la sua timidezza si dedicò allo sport. Questa sua passione gli fruttò un impiego nella redazione sportiva della “Stampa” e nel frattempo proseguiva i suoi studi al prestigioso Liceo Classico Rosmini. Luigi Cavallero, caporedattore delle pagine sportive, gli affidò il compito di seguire gli allenamenti del Torino e della sua amatissima Juventus, le corse ciclistiche e le regate sul Po. Mike Bomgiorno cominciò facendo il galoppino, per poi diventare giornalista.

20090908 - ACE - ROMA - ADDIO A MIKE BONGIORNO, STRONCATO DA INFARTO IL RE DEL QUIZ. Uff. stampa Rai - Documentazione/ANSA/CRI

La seconda guerra mondiale infuriava alle nostre porte e il giovane Mike, armato di grande coraggio decise di partecipare alla Resistenza. Era una notte dell’aprile 1944, quando una spia del loro gruppo li tradì e ben presto i partigiani si ritrovarono faccia a faccia con la morte, davanti ad un plotone d’esecuzione nazista. Li salvò il suo passaporto americano che finì tra le mani di un ufficiale della Gestapo, fece sospendere l’esecuzione e furono tutti trasferiti al carcere di San Vittore. Trascorre sette mesi nel carcere milanese, dove conosce il giornalista Indro Montanelli. Successivamente diventa vittima degli orrori dei campi di concentramento tedeschi, da cui si salva grazie ad uno scambio di prigionieri tra Stati Uniti e Germania.

Erano gli albori della Liberazione e Mike Bongiorno ornava a New York da suo padre Philip.famiglia-bongiorno Nel 1946, alla radio “Voice of America”, ebbe l’occasione di raccontare ciò che la guerra gli aveva lasciato. In seguito iniziò a realizzare dei servizi per la RAI dall’America, come corrispondente per alcuni giornali italiani. Nel 1953 si stabilisce definitivamente in Italia, chiamato a sperimentare la neonata televisione con il programma “Arrivi e partenze”. Il programma va in onda il 3 gennaio 1954 alle 14.30, è il primo giorno di trasmissioni della televisione italiana. Il programma che incorona Mike Bongiorno come icona televisiva è “Lascia o raddoppia?”, primo grande quiz della storia della TV italiana, successo incredibile che va in onda dal 1955 al 1959. Si susseguono una serie di incredibili di successi tra cui ricordiamo “Campanile Sera” (1960), “Caccia al numero” (1962), “La fiera dei sogni” (1963-65), “Giochi in famiglia” (1966-67), “Ieri e oggi” (1976), “Scommettiamo” (1977), “Flash” (1980). Uno dei programmi più importanti di Mike Bongiorno è “Rischiatutto”. Vengono per la prima volta introdotti in TV l’elettronica e gli effetti speciali e Sabina Ciuffini è la prima valletta “parlante” della storia televisiva.

Il 24 marzo 1972 sposa a Londra il grande amore della sua vita, Daniela Zuccoli, madre dei suoi tre figli Michele, Nicolò e Leonardo. Dal 1989 ha condotto con grande successo “La ruota della fortuna”, arrivando a stabilire il record di 3200 puntate. Nella sua lunghissima carriera, Mike Bongiorno vanta anche la presentazione di ben undici edizioni del Festival di Sanremo. Nel 1991 presenta la prima edizione del varietà “Bravo Bravissimo”. La sua ultima fatica è la conduzione del programma “Genius”. Mike Bongiorno ha inoltre interpretato se stesso in alcuni film, tra i quali “Totò lascia o raddoppia?”(1956), “Il giudizio universale” (1961), “C’eravamo tanto amati” (1974) e “Sogni mostruosamenti proibiti” (1983).

20090908 - ACE - MILANO - E' MORTO MIKE BONGIORNO, STRONCATO DA INFARTO IL RE DEL QUIZ. Mike Bongiorno in una foto di archivio del maggio 1996 scattata in occasione dei Telegatti. Da sinistra Corrado, Mike Bongiorno e Susanna Messaggio. DAL ZENNARO/ANSA/CRI

Il re della televisione italiana conta inoltre una laurea honoris causa in televisione, cinema e produzione multimediale presso la IULM di Milano. Nel 2004 gli è stata conferita l’onorificenza di Grande ufficiale dell’Ordine al merito della Repubblica. Inoltre conta numerosi telegatti.

L’8 settembre 2009, la vita di Mike Bongiorno viene improvvisamente stroncata da un infarto mentre si trovava a Montecarlo.

“La mia fortuna è sempre stata quella di non arrendermi alle difficoltà, di credere sempre che per arrivare al successo e alla fortuna bisognasse faticare”. Mike Bongiorno

LASCIA UN COMMENTO