Spazio ai giovani giornalisti green

0
733
Spazio ai giovani giornalisti green

Il concorso Oltre, di Giornalisti nell’Erba, è un appuntamento aspettato da molti giovani e giovanissimi che credono nei temi green.

Uno spazio dove vedere con i propri occhi che le generazioni future hanno molto da comunicare agli adulti e che gli adulti hanno ancora molto da imparare sulla sostenibilità. Il 29 maggio presso il Campus X di Tor Vergata si è tenuta la premiazione annuale di Giornalisti nell’Erba, un progetto, una redazione e sopratutto un concorso in cui si premiano i migliori progetti giornalistici dedicati all’ambiente.

Tutti possono partecipare. In questa edizione l’età partiva dai 3 fino ai 29 anni, già perchè anche i piccolissimi possono fare qualcosa per l’ambiente. Così come racconta Paola Bolaffio, direttore e project manager di Giornalisti nell’Erba, che per quanto riguarda la premiazione dei più piccoli ha citato il progetto di alcuni bambini di tre anni di via di Salone che hanno creato un orto in città, ma non solo, hanno anche utilizzato i colori dell’orto per fare delle opere d’arte.

Questo era solo uno dei progetti green che hanno partecipato al concorso di giornalisti nell’erba. Tanti i temi toccati dai ragazzi nelle loro ricerche, progetti ed anche inchieste: rifiuti, acqua, cultura idroponica, insetti come cibo del futuro, ma anche OGM e riduzione dello spreco.

Un evento pensato per premiare i giovani italiani, ma anche qualche corrispondente estero, che si sono riuniti insieme ai loro formatori e che hanno partecipato all’edizione del concorso green di quest’anno dal titolo Oltre. Un “oltre” che si comprende sopratutto attraverso i quaranta eventi organizzati in concomitanza con la premiazione dove si è lasciato spazio al nucleare, all’esplorazione delle stelle, agli scenari di guerra.  Un modo insomma per comprendere che si può andare oltre le apparenze, oltre le nostre idee, oltre le nostre scoperte scientifiche.

Anche l’arte è stata usata come strumento per comunicare i temi più green, infatti nella sezione Oltre la notizia si sono mescolate le esperienze teatrali con la Festa di Teatro Eco Logico di Stromboli, che ha presentato una sua kermesse senza utilizzare nessuno strumento elettrico. Presente all’evento anche uno spazio dedicato alla comunicazione non verbale grazie alla linguista, Francesca Dragotto, che ha dato vita ad un laboratorio per giocare con le espressioni facciali. Alcuni giovani invece si sono cimentati nel ruolo di titolisti, creando con carta e colla i titoli per alcune notizie.

Non sono mancati appuntamenti dedicati all’ambiente in senso stretto: come gli incontri dedicati al laboratorio partecipativo dove si è cercato di sondare la circolarità della bioplastica, oppure l’area degli ecoarredi realizzati con la carta riutilizzata o gli orti verticali.

Giornalisti nell’Erba non si ferma però al concorso annuale, ma si prepara all’arrivo dell’estate con il primo summer camp dedicato alle tematiche green, che partirà il 27 giugno e si chiuderà il 4 luglio a Bovino in provincia di Foggia.

LASCIA UN COMMENTO