Il cinema al World Communication Forum

0
1027
Il cinema al World Communication Forum

Al World Communication Forum, ospitato quest’anno dagli Studios di Cinecittà, oltre ad imprenditori e manager anche registi e personalità legate al mondo del cinema.

La prima giornata dell’ottava edizione del World Communication Forum ha visto alternarsi nelle sale Fellini, Visconti e Cinema, top manager, imprenditori, giornalisti e accademici. Tutto ciò all’interno di quel gran contenitori di sogni e immaginazionIl cinema tra i protagonisti del World Communication Forume che è ed è stato Cinecittà. Ed è proprio l’immaginazione il filo conduttore dell’intera manifestazione; immaginazione per tornare a crescere e a recuperare l’identità del nostro paese. Nelle tre giornate dedicate alla comunicazione italiana e mondiale si affronteranno temi importanti legati alla sostenibilità, allo sviluppo e al mercato globale per un totale di 150 Speaker.

In questa prima giornata, oltre alla sessione plenaria di benvenuto, tanti workshop e dibattiti interattivi su internet e le nuove opportunità di comunicazione, sui social network e sui diritti e le responsabilità nell’era digitale. Comunicazione intesa anche come arte di raccontare storie e trasmettere emozioni con workshop di approfondimenti sul cinema, in quanto, tra le arti, la più capace a comunicare col pubblico.

Si è parlato di cinema soprattutto nell’omonima sala con il workshop Il cinema tra i protagonisti del World Communication ForumCinema italiano, storie da comunicare” condotto da Vito Sinopoli, fondatore della casa editrice Editoriale Duesse. L’incontro ha avuto come protagonisti il regista Fausto Brizzi, conosciuto al grande schermo per commedie quali Notte prima degli esami, Ex e Maschi contro femmine, Paolo Del Brocco, amministratore delegato di Rai Cinema e Giampaolo Letta, vicepresidente e amministratore delegato di Medusa Film. Al centro del dibattito il quesito su come nasce e si sviluppa una storia in grado di conquistare il pubblico e comunicare emozioni. Il dialogo tra i quattro protagonisti della sessione parte dall’intervento di Brizzi, che racconta al pubblico in sala quali caratteristiche umane trova più interessanti da raccontare in un soggetto cinematografico, per poi approfondire il tema grazie ai contributi di Del Brocco e Letta che mettono in luce gli aspetti socio-economici che concorrono alla buona riuscita di un film. Si parla del Festival di Cannes, di registi italiIl cinema tra i protagonisti del World Communication Forumani e stranieri, di film che hanno deluso le aspettative di registi e produttori e di quelli che, invece, hanno avuto un successo al di sopra di ogni previsione.

La giornata si conclude con la Communication night, party esclusivo dove la storica band capitolina Patchwork delizierà il pubblico con un reperto dance anni ’70, tutto questo in una location d’eccezione: il set cinematografico con la ricostruzione della Roma imperiale.

 A cura di Margherita Romano.

LASCIA UN COMMENTO