Internazionali di nuoto: al via il 52esimo Trofeo Settecolli

0
2768

Tornano questo weekend (12-14 giugno) gli Internazionali di nuoto allo Stadio del Nuoto del Foro Italico. Due  le novità: il test event del duo misto di nuoto sincronizzato e un prestigiosto quadrangolare di pallanuoto.

Mancano ormai poche ore al via del 52esimo trofeo Settecolli, la grande kermesse organizzata dalla Federazione Italiana Nuoto che ospiterà le gare finali di ben 665 atleti italiani e stranieri, di cui alcuni in cerca della qualificazione ai prossimi mondiali di Kazan, in programma dal 24 luglio al 9 agosto 2015.

Tutti gli appassionati avranno la possibilità di assistere a gare di altissimo livello, in un misto di spettacolo e agonismo. Per tre giorni, a partire da venerdì 12 giugno, nella  vasca olimpica del 1960 – poi mondiale nel 1994 e nel 2009 – si alterneranno le finali di nuoto, i test event del duo misto del sincro e i quadrangolari di pallanuoto.

Quest’ultime sono le grandi novità del Settecolli di quest’anno, annunciate da Paolo Barelli, presidente della Federnuoto: “Il quadrangolare di pallanuoto assume una rilevanza significativa perché, oltre alla partecipazione di quattro eccellenze di questo sport, è l’ultimo test in vista della World League che si disputerà a Bergamo e che metterà in palio il primo pass olimpico. Non meno importante, infine, sarà l’esibizione del duo misto del sincro: specialità emergente e che da quest’anno è inserita nel programma dei mondiali”.

nuoto-sincroL’Internazionale di Nuoto sarà, quindi, una vetrina importante per far conoscere al grande pubblico una disciplina tanto spettacolare quanto ancora poco conosciuta qual è il sincro: misto di nuoto, ginnastica e danza che sicuramente catturerà le attenzioni dei fan del Settecolli. In vasca le coppie di Russia, Turchia e Colombia. Per l’Italia Giorgio Minisini (il primo uomo convocato in Nazionale) sarà affiancato da Manila Flamini nel tecnico e da Mariangela Perrupato  nel libero. L’evento di nuoto sincronizzato sarà peraltro l’occasione per premiare i commissari tecnici delle squadre nazionali che hanno scritto 40 anni di storia di questa disciplina. Tra questi Rumilde Cucchetti che, negli anni Settanta, importò questo sport in Italia.

Alla fine di ognuna delle tre giornate, porte e palloni prenderanno il posto di corsie e musiche per ospitare il quadrpallanuotoagolare di pallanuoto tra Italia, Croazia, Ungheria e Usa. L’evento anticipa  la Final Eight della World Legue, importante per le qualificazioni alle Olimpiadi di Rio 2016. L’impresa è difficile, dunque, per tutte le partecipanti, e nel caso gli azzurri non riuscissero a vincere il torneo, i prossimi pass per le Olimpiadi saranno messi in palio dai campionati mondiali di Kazan (2), dai campionati europei (1) e dal torneo di qualificazione olimpica (3).

Ovviamente, oltre alle novità di questa edizione, non mancherà il grande nuoto che, sulla scia tracciata negli anni passati, offrirà la possibilità di vedere all’opera grandi campioni come Camille Locourt, Marco Orsi, Luca Dotto, Federica Pellegrini, Florent Manadau e Filippo Magnini.

Per chi volesse seguire dal vivo le batterie di nuoto, i match di pallanuoto e lo spettacolo del nuoto sincronizzato è a ingresso libero, mentre le finali di nuoto sono a pagamento. Finali di nuoto, sincro e pallanuoto saranno, inoltre,  mandato in onda, in diretta, su Rai Sport 1 e 2. Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito della Federazione Italiana Nuoto, mentre per acquistare i biglietti è attivo il circuito Ticket One.

A cura di Giusy Mercadante.

LASCIA UN COMMENTO