Nuotatrice determinata Federica Pellegrini compie oggi 27 anni. Una carriera sportiva, iniziata con l’argento del 2004, fatta di mille record e traguardi.

Nel giorno del suo compleanno, Federica Pellegrini gareggia oggi ai mondiali di nuoto del Kazan nella finale dei 200 metri stile libero, sua specialità. Nata il 5 agosto 1988 a Mirano (Venezia), la nuotatrice italiana iniziò la sua carriera con l’argento conquistato alle Olimpiadi di Atene 2004, proprio nei 200 stile libero. A soli 16 anni, con un tempo di 1 minuto, 58 secondi e 22 centesimi, Federica Pellegrini divenne l’atleta italiana più giovane a salire sul podio. Nonostante la seconda posizione e il “record” dell’età, la giovane Federica Pellegrini sfoggiò già undici anni fa la determinazione che l’ha poi contraddistinta fino ad oggi, dichiarandosi molto delusa per aver conquistato solo l’argento, dopo la rimonta di Camelia Potec.

E dal 2004 la sua carriera è stata un susseguirsi di record e medaglie. il 2008 fu un anno fortunato per l’atleta. Nei Campionati Europei di Eindhoven insieme alle compagne Filippi, Carpanese e Spagnolo conquistò un nuovo argento, questa volta nella staffetta dei 4×200 stile libero. Eliminata in semifinale dei 200 stile libero a causa di una partenza anticipata, il riscatto arrivò però con i 400, dove raggiunse il primo record sulla distanza. Furono i Giochi Olimpici di Pechino a valerle però l’oro, ancora una volta nei 200 metri stile libero, dopo aver realizzato il record del mondo nella batteria di qualificazione. L’anno successivo iniziò con un nuovo record: Federica migliora il suo tempo portandolo fino a 1’54”47 e a luglio viene presentata come favorita ai mondiali di Roma dove arriva prima sia nei 200 che nei 400 metri stile libero raggiungendo nuovi record mondiali. Ma il 2009 fu anche un anno particolarmente difficile per la Pellegrini. Ad ottobre morì infatti Alberto Castagnetti, allenatore e commissario tecnico alla quale l’atleta dedicò l’oro ottenuto agli Europei di Istanbul, tenutisi dopo soli due mesi dal lutto.

Ancora oro agli Europei di Budapest (200 stile libero – 1’55”45), ai Mondiali di Shangai (200 stile libero – 1’55”58, 1ª – 400 stile libero – 4’01”97), agli Europei di Drebecen (200 stile libero – 1’56”76, 4×200 stile libero – fraz. 1’55”33). I campionati europei di Berlino del 2014 hanno poi visto Federica Pellegrini combattere e regalare alla formazione italiana la vittoria nella staffetta 4x200m. Proprio in queste ore la nuotatrice è impegnata nei mondiali di nuoto 2015 in Kazan, dove la attende la finale nella sua gara d’eccellenza. Un compleanno in acqua, dunque, insieme ai 200 stile libero che le hanno fatto fino ad oggi tanti regali.

 

LASCIA UN COMMENTO