Fantacalcio: top & flop della 6 giornata

0
1202
fantacalcio

Archiviata la 6° giornata di serie A, tornano i FantaTop e i FantaFlop ovvero quei giocatori che si sono resi protagonisti in positivo o in negativo decidendo le sorti del vostro Fantacalcio.

Portieri:

Le liete novelle arrivano da Sportiello e De Sanctis, un gol subito e 7 in pagella per entrambi con in più un rigore parato dal romanista che, salvo sorprese, presto lascerà nuovamente il posto al suo collega impronunciabile Szczesny.

Pessima invece la prestazione  di Handanovic, ribattezzato Paperanovic, quattro gol subiti, 4 in pagella e un’ammonizione per aver procurato un rigore. Disgrazia.

Male anche Brikic del Carpi che ormai è abituato a subire goleade, 5 il voto in pagella come i gol subiti. Delude ancora pure Skorupski dell’Empoli, 2 gol subiti e altra insufficienza (5,5).

Difensori:

Addirittura due gol arrivano dai difensori della Roma: Digne e Manolas regalano +3 ai loro fantallenatori portando a casa rispettavamente un 6,5 (e un assist oltre al gol) e un 7. Timbra il cartellino anche Helander (6,5 +3) del Verona e un milione di euro a chi l’ha messo titolare nel proprio Fanta11.

Inguardabile la difesa dell’Inter, la palma del peggiore va a Miranda che con un’espulsione e un 4 in pagella avrà tanto da farsi perdonare nelle prossime gare. Ancora guai per Romagnoli (5 -1) del Milan che si fa espellere facendo rimpiangere persino Mexes.

Capitolo autogol: Moisander (5) e Gonzalez (6,5) sbagliano porta e fanno i dispetti ai loro portieri.

Il palermitano però si fa perdonare quasi subito segnando il gol della bandiera contro il Torino.

Ancora sufficienze invece dalle rivelazioni di questo inizio campionato: Oikonomou (6) e Diakitè (6,5).

Centrocampisti:

La notizia più curiosa è che Pepe del Chievo si ritrova inaspettatamente con un +3 assegnato dalla Lega Calcio. 7 +3 il suo bottino. Ottime prestazioni dal centrocampo della Fiorentina dove Borja Valero, Vecino e Badelj spadroneggiano con un sontuoso 7,5. Secondo gol per Soriano (6,5 +3) della Sampdoria, Biglia della Lazio (7+3) e Mounier (6,5 +3) del Bologna, ormai punti fissi di chi li ha in rosa.

Menzione speciale per il granata Benassi, gran gol alla Van Basten (o alla Totti che dir si voglia) e 8 in pagella.

A portare malumore ci hanno pensato Hernanes e Saponara, 4 per entrambi e un’espulsione per proteste al giocatore dell’Empoli. Si rifaranno, ne siamo certi.

Malissimo anche Perisic (4) dell’Inter paragonato persino a Quaresma in una domenica da dimenticare per i nerazzurri. Pogba? Altro 5.

Attaccanti:

Il Re di giornata è il croato Kalinic (8,5 +9) che umilia la difesa interista con una tripletta e fa sognare chi ha creduto in lui, soprattutto Paulo Sousa. Higuain torna al gol e il 7,5 in pagella dimostra che l’argentino è la vera anima del Napoli. Bene anche Salah ( +3) e Gervinho (7+3) tra i giallorossi allenati da Garcia.

Nuovamente in gol quello che sarebbe dovuto essere il bomber di riserva dell’Udinese ovvero Duvan Zapata (7 +3), dubitiamo che Colantuono non si affidi definitivamente all’ex napoletano.

Bene anche Defrel (6,5 +3) del Sassuolo e seconda gioa per Borriello del Carpi che però non è servita ad evitare l’esonero di Castori. Sorpresa Dionisi (7,5 +6) che con una doppietta regala la prima vittoria al Frosinone, ce l’avevate in campo?

Utile il 7, anche se con ammonizione, preso da Pavoletti del Genoa, del resto un attaccante deve essere bravo a prendere bei voti quando non segna.

I voti negativi arrivano da Matos (4,5) che fallisce anche un rigore. Pessimo Palacio che sostituiva Jovetic, solo 4,5 per il nerazzurro ormai sul viale del tramonto. Parentesi Juventus: Morata, Dybala e Zaza non vanno oltre il 5 tra prestazioni incolore e ammonizioni. E Tevez se la ride…

Brutto 4,5 anche per il milanista Luiz Adriano con Bacca pronto a riprendersi il suo posto dalla prossima gara.

Infine, il Bologna rimane ancora in attesa del primo gol di Destro, intanto altro 4,5 (5 e ammonizione)  per la punta di Delio Rossi.

LASCIA UN COMMENTO