Libri come: la grande festa del Libro torna a Roma

0
1238
libri come

Dal 18 al 20 marzo torna all’Auditorium Parco della Musica, Libri come, la grande Festa del Libro e della Lettura della Capitale. Un ricco programma quello presentato alla stampa il 25 febbraio.

Promossa dalla Fondazione Musica per Roma, in collaborazione con Instituto Cervantes, RAI Radio 3, la rassegna Libri come è curata da Marino Sinibaldi, che giovedì 25 febbraio, nel corso della presentazione alla stampa, ha sottolineato l’importanza della manifestazione – “non solo una festa ma anche un momento per aiutare a raccontare il mondo da tutti i punti di vista possibili, per dirla alla Umberto Eco”.

Per tre giorni scrittori e lettori, abbattendo le barriere tra chi scrive e chi legge, potranno incontrarsi e vivere insieme l’esperienza della lettura, attraverso conferenze, dialoghi, lezioni, workshop, presentazioni, laboratori, che trasformeranno gli spazi dell’Auditorium in una grande biblioteca animata, un luogo di confronto con i big della letteratura e della cultura mondiale. Insomma Libri come 2016 “sarà un’edizione petalosa” ha voluto scherzare l’amministratore delegato Josè Dosal ricordando tra le altre iniziative, le mostre interattive, gli eventi per i ragazzi e gli omaggi animati per i centenari di Cervantes e Shakespeare.

“Una manifestazione molto importante per il mondo della letteratura – ha aggiunto – ma anche per l’industria editoriale. Infatti, arriveranno da ogni parte del mondo gli scrittori più celebri. Ma ogni lettore avrà modo di incontrare l’artista preferito. E forse la gente, dopo avere vissuto questa esperienza sarà un po’ più felice perché si parlerà non soltanto della vita quotidiana, ma anche di esperienze mai viste, di mondi lontani, di fantasia ”.

Roma e le altre (città) è il titolo, sulla scia delle parole chiavi delle passate edizioni, scelto per rappresentare quella di quest’anno che introduce uno dei temi più attuali del dibattito contemporaneo e anche uno dei motivi ispiratori più affascinanti della letteratura.

Oltre a Roma saranno molte le città che diventeranno protagoniste nel racconto degli scrittori: da Istanbul, Londra, Barcellona, Damasco, Gerusalemme, New York Parigi, Monte Carlo, Milano, Trieste, Latina, Venezia, le città africane, ma soprattutto saranno numerose le occasioni di confronto su diversi temi, dalla politica e mondo del lavoro, alla famiglia e futuro, alle nuove tecnologie, al turismo e spettacolo. Non mancherà uno sguardo anche all’amore, alla guerra, all’arte e al cinema.

libri come - libreria

“Libri come, con le sue 250mila presenze – ha dichiarato nel corso del suo intervento il presidente di Musica per Roma, Aurelio Regina – è diventato uno degli appuntamenti più importanti della stagione nazionale e tra i più innovativi nel panorama degli eventi letterari italiani, anche per l’originalità del format. Il libro esce dagli scaffali e diventa argomento vivo di riflessione collettiva.

A dicembre il Premio Nobel turco Orhan Pamuk racconterà la capitale della Turchia, mentre lo scrittore Jonathan Coe, insieme ad Alessandro Mari, guideranno il pubblico alla scoperta di Londra; lo scrittore e saggista spagnolo Javier Cercas racconterà Barcellona insieme a Bruno Arpaia; l’autrice di best seller inglese Sophie Kinsella, racconterà Le città dello shopping insieme a Annalena Benini e Fabio Canino; la scrittrice e architetto palestinese Suad Amiry parlerà di Damasco e Gerusalemme con Paola Caridi; il saggista Adam Gopnick, corrispondente del New Yorker, sarà protagonista insieme ad Antonio Monda di Come New York, come Parigi, mentre lo scrittore nigeriano Chigozie Obioma interverrà su Le Città dell’Africa con Igiaba Scego.

Tra gli ospiti italiani più attesi Michela Murgia, Andrea Camilleri, Giancarlo De Cataldo, Walter Siti, Claudio Magris, Mauro Covacich, Antonio Pennacchi, Marco Lodoli, Luca Ricci, Paolo Di Paolo, Giuseppe Catozzella, Giorgio Fontana, Chiara Valerio, Fausto Brizzi, Nicola Lagioia.

LASCIA UN COMMENTO