Met 2016 a New York, la moda nell’era della Tecnologia

0
1884
met 2016

Il Met 2016 a New York è uno degli eventi più attesi e importanti per il mondo della moda. Quest’anno il tema è stato “ Manus x Machina: Fashion in an Age of Technology”.

Met 2016, ecco l’evento che ogni stilista e fashionista non si può assolutamente perdere e segna in agenda come fosse il giorno di Natale per un bambino. Ad essere così tanto chiacchierato non è solo l’evento in sé, ma soprattutto la passerella delle star che si accapiglierebbero per partecipare a questa serata e mostrare i loro outfit al flash dei fotografi.

Il Met 2016 (conosciuto anche come Met Ball e Met Gala) è un gala di raccolta fondi organizzato ogni anno per il Metropolitan Museum of Art’s Costume Institute di New York City; in contemporanea viene inaugurata la mostra di moda annuale alla quale chi partecipa al dress code deve ispirarsi necessariamente. High Tech e Technology, queste le parole chiave per uno dei tappeti rossi più attesi dell’anno. D’altronde parteciparvi vuol dire far parte degli dei dell’olimpo del fashion system, vuol dire essere delle icone, vuol dire far impazzire i propri fan attraverso i mille canali social nei quali mostrare continuamente i propri outfit al passo con i tempi.

Ma tutto questo nasconde una curiosità piuttosto bizzarra. La mostra, che dovrebbe essere il fiore all’occhiello per la serata del Met 2016, è assolutamente blindata. Il red carpet invece è visibile attraverso qualsiasi tipo di social media. Sarà una serata solo per dichiarare il proprio Status Symbol?

Certo che sì. Ma la moda è fatta anche di questo.

Fra gli ospiti più illustri vediamo Anna Wintour, immancabile direttrice di Vogue, Taylor Swift nel ruolo di honorary chair, l’unica ad indossare il corto per questo dress code. Madonna, “più vedo” che “non vedo” nel suo abito Moschino pieno di trasparenze e cinture. Beyoncé, in un vestito di latex rosa firmato Givenchy, Blake Lively sempre radiosa e solare per gli eventi di moda ai quali partecipa puntualmente, Kristen Stewart con un trucco high-tech molto vistoso. Molto criticato l’abito di Emma Watson, troppo confusionario e anonimo per una ragazza che non sbaglia mai un colpo in passerella. Delicato ed etereo il look di Elle Fanning.

Kendall Jenner impeccabile nel suo Atelier Versace, Kim Kardashian e Kanye West la coppia più tecnologica (e social) che esista: tanto Kim si è immedesimata nel ruolo che sembra un’aliena proveniente da qualche strano paese ghiacciato. Gigi Hadid e Zayin Malik, la modella e il cantante, ormai coppia fissa, si sono abbinati nel loro outfit: lui con l’armatura alle braccia, il tutto firmato Versace e lei con un Tommy Hilfeger ricco di dettagli e tulle.

La figlia d’arte Lily Rose Depp non poteva che indossare un un abito Chanel che la rende sempre più vicina alla sua immagine di Lolita, Kate Bosworth con trucco e accessori quasi principeschi, Rachel McAdams in un dorato Valentino Haute Couture e Nicole Kidman in un azzardato e moderno vestito di Alexander McQueen che sembra far spiccare il volo alla statuaria australiana dato il lungo mantello. Scenografica e all’avanguardia la pettinatura di Lupita Nyong’o.

Il look più stravagante? Kate Perry in Prada. Trucco e parrucca esagerati: le sopracciglia sembrano invisibili poiché chiarissime e le danno un aspetto quasi spettrale se messe in contrasto con le labbra scure e il vestito pomposo e ricco di dettagli.

met 2016
Katy perry in Prada, Met 2016

L’abito che ha vinto su tutti? Claire Danes con la creazione principesca e da sogno di Zac Posen. Un taglio classico che sembra riportarci in qualche magico cartone firmato Disney, ma le sorprese non mancano perché al buio l’abito si accende e illumina ogni cosa poiché ricoperto interamente di fibre ottiche. Su instagram il designer Posen lo ha chiamato “grandeur celeste”.

Nulla da dire, You Win!

met 2016

LASCIA UN COMMENTO