Le Olimpiadi si avvicinano e noi di Openmag abbiamo scelto di raccontarvele a modo nostro. Basta uno schermo sul quale leggerci e il viaggio “alternativo” in Brasile è servito!

di Cristina Panzironi

Agosto porta con sé sole, mare, caldo e vacanze ma anche uno degli eventi sportivi più importanti a livello mondiale: le Olimpiadi. Ed è proprio quest’ultimo il tema che abbiamo scelto per questo mese estivo appena iniziato. Pur diminuendo il numero di articoli, nel mese di agosto Openmag non va infatti in vacanza. Continueremo ad aggiornarvi con approfondimenti, rubriche e articoli su tutto ciò che ruota intorno a Rio 2016, ma non solo.

Oltre alla nuova rubrica mensile “Appuntamento con la musica”, che ci presenterà storia e curiosità di un personaggio scelto tra quelli del panorama musicale (e diverso ogni mese), e ad articoli di moda legati alle ultime tendenze, cercheremo infatti di presentarvi il mondo “sommerso” che si articola intorno a un evento tanto ricco come le Olimpiadi.

#OpenRio2016

Partiremo insieme per un viaggio alla scoperta del Brasile, attraversando sentieri laterali, in parte celati e per questo affascinanti, che molto probabilmente perderemmo rimanendo sulla via principale.

Non ci dimenticheremo, quindi, delle Paralimpiadi che lasceranno a Rio il titolo di Capitale dello sport fino a settembre, mese in cui si terranno a meno di venti giorni dalla fine delle Olimpiadi.

Cammineremo poi attraverso la vegetazione della foresta amazzonica per scoprire qualcosa in più sui prodotti che utilizziamo per il nostro benessere o a livello culinario; ci inoltreremo, ancora, in percorsi che ci porteranno alla volta dei progetti attivati per affrontare le Olimpiadi in modo ragionevole (ad esempio evitando gli sprechi alimentari o indicando in modo innovativo le zone più pericolose della città).

Infine passeremo per la cultura (e le sottoculture) del paese, da Brasilia alle favelas, da Rio ai centri più poveri, in una passeggiata tra i colori e la musica di un paese che è molto più che la patria del calcio, per il quale è spesso ricordato a livello sportivo internazionale.

Dunque un mese “acceso”, come le temperature e la solarità che fanno sentire il Brasile e le sue storie un po’ più vicine di quanto non ci dica la geografia. Ecco l’agosto che vi proponiamo.. Se vi abbiamo incuriosito non resta che “sfogliarci” e portarci con voi dovunque vi porterà quest’estate 2016!

LASCIA UN COMMENTO