Natale nell’arte ed è subito aria di magia

1
1376

Il Natale si sta avvicinando e nelle strade si affollano addobbi, lucine, festoni. Tutto è una festa e in vista di un mese alquanto caotico, un tuffo nell’atmosfera natalizia in cui l’arte è protagonista può essere un modo per rilassarsi.

Il mese di dicembre è un rimando continuo al Natale e alle feste che si avvicinano sempre più velocemente. Spesso però ci si perde nella ricerca dei regali o del menù perfetto per la Vigilia, dimenticando l’importanza di quei momenti di respiro tutti da dedicare a noi stessi. Per questo, in vista dei giorni caotici che ci aspettano, Openmag ha pensato di riscoprire la calma e la pace dell’atmosfera natalizia nell’arte.

Immergersi nell’atmosfera delle feste natalizie ha per ognuno diversi significati, perché solitamente si mangia con tutti i parenti e si ama passare le feste facendo giochi da tavola, ma è anche vero che tanti altri preferiscono andare a messa e altri ancora sono soli mentre guardano un film. Davvero tanti sono i modi per trascorrere le feste e così con 5 opere pittoriche vogliamo raccontarvi alcune delle diverse sfumature del Natale.

Il Natale di Caspar David Friedrich

Per ricordare il Natale, la neve e un bell’abete sono sicuramente degli ingredienti da prendere in considerazione. Così infatti Caspar David Friedrich ha voluto fare, per raccontare quelle sensazioni fredde del mese di dicembre. “Paesaggio invernale con chiesa” è un’opera che è stata esposta a Weimer nel 1811 per la prima volta. Il “racconto” visivo di Friedrich però è tutt’altro che festoso. Infatti la sensazione che si percepisce è quella di sprofondare nella fredda neve di un paesaggio in cui si avvertono i brividi di un’aria tesa e ferma. Friedrich, uno dei maestri del “Romanticismo” tedesco, ha voluto racchiudere in questo dipinto i venti austeri e continentali di una Germania in cui il freddo spira pungente.

Aleksey Michailovich Korin e il suo Natale

Tornare invece al caldo di casa, quando a scaldare l’aria c’è quella sensazione di tizzoni che scoppiettano, è rimanere rapiti dalla serenità casalinga dipinta da Aleksey Michailovich Korin. Questo artista ha basato la sua ricerca pittorica sull’analisi del quotidiano e dello stile di vita delle persone. Membro del movimento “Peredvizhniki” (corrente artistica russa basata sulla rottura degli schemi accademici) Korin in “L’Albero di Natale” ha fermato il tempo su un momento dolce, che porta il sapore di casa. Addobbare l’albero è un rituale che conosciamo più o meno tutti e il modo in cui ce lo mostra Korin trasmette pace e tranquillità, per questo è facile ritrovarsi nel suo dipinto.

David Jacob Jacobsen e un Natale festoso

Questo pittore danese è vissuto nella seconda metà dell’800. Il suo quadro “Vendita di alberi di Natale” rappresenta una piazza indaffarata, in cui le persone sono intente a comprare, osservare e vendere alberi di Natale. L’atmosfera è vivace e si respira la sensazione di un dicembre innevato in cui c’è tanto da fare e molto da preparare in vista delle feste. Lo stile di Jacobsen è stato probabilmente molto influenzato dalla pittura dell’amico Camille Pissarro. Purtroppo il malessere dovuto al mancato riconoscimento del proprio talento lo ha portato alla disperazione e infine alla morte.

Il Natale dell’impressionista Franz Skarbina

“L’Impressionismo” è una corrente pittorica famosa per le sue radici francesi, tuttavia anche in Germania si è largamente diffusa. Tanti sono infatti i pittori tedeschi del cui stile si riconoscono i tratti impressionisti, proprio come per Franz Skarbina. La sua opera riporta nelle pennellate il calore delle feste all’interno di una casa in cui si percepisce l’atmosfera natalizia. I caldi colori e la scelta del soggetto raffigurato riportano alla mente il senso di famiglia e unione, che rimandano decisamente al Natale di molti.

Albert Chevallier Tyler e il Natale con le candeline

Tyler è un pittore della corrente impressionista britannica conosciuta sotto il nome “Newlyn School” nome che si riferisce ad una cittadina di pescatori della Cornovaglia. L’opera “Sotto l’albero di Natale” è il piacere del momento in cui si scartano i regali. Le candeline accese sull’albero di Natale sono un riferimento ai canti natalizi che la tradizione nordica vuole come protagonisti la sera del 25. Lo stare insieme sembra essere la chiave di lettura di questo momento artistico, in cui è piacevole ritrovare la serenità di un Natale passato a casa.

LASCIA UN COMMENTO

1 COMMENT

Comments are closed.