“Non fermiamo questa voce”, una maratona per Megalizzi

0
389

Il 14 dicembre 2018 Antonio Megalizzi si spegneva dopo esser rimasto coinvolto in un attentato a Strasburgo l’11 dicembre. In questa data, due anni dopo, RadUni lancia la maratona radiofonica “Non fermiamo questa voce”.

Una maratona di 24 ore per ricordare Antonio Megalizzi. “Non Fermiamo Questa Voce” è il nome dell’iniziativa organizzata dalle emittenti del circuito RadUni, in collaborazione con Europhonica e Fondazione Antonio Megalizzi. L’Associazione degli Operatori e dei Media Universitari Italiani ha deciso infatti di ricordare in modo speciale il giovane giornalista italiano colpito da un proiettile alla testa nell’attentato di Strasburgo nel 2018. Perciò dalle 00.00 alle 23.59 di oggi, venerdì 11 dicembre, i suoi ex colleghi ricorderanno il Socio e redattore di Europhonica trasmettendo a reti unificate i lavori da lui firmati. L’intento di “Non Fermiamo Questa Voce”, proposta nell’anniversario dell’attentato, è quello di mantenere vivido il ricordo, le passioni e i pensieri di Antonio.

La maratona

Un viaggio lungo una giornata fra contenuti audio, interviste e approfondimenti realizzati da Antonio Megalizzi e Bartosz Orent-Niedzielski (collega e amico, scomparso nello stesso attentato) per poi passare alla lettura del racconto scritto da Antonio intitolato “Cielo d’Acciaio” reso in audio dai colleghi. E, ancora, un contributo di dibattito e confronto edito dai Soci RadUni riguardante la libertà d’espressione; interventi provenienti dai circuiti internazionali delle radio universitarie. Nelle 24 ore si darà spazio anche a una puntata del format Europhonica dedicata all’occasione e a contributi dall’associazione Maison Bartek, dalle associazioni delle vittime di Strasburgo e dalle radio universitarie locali francesi.

"Non fermiamo questa voce", una maratona per Megalizzi

Saranno inoltre presenti testimonianze di importanti personalità appartenenti al mondo della politica e del giornalismo come: David Maria Sassoli attuale Presidente del Parlamento Europeo; Antonio Tajani Presidente del Parlamento Europeo dal 2017 al 2019; Massimo Gaudina Capo della Rappresentanza della Commissione Europea con sede a Milano; Silvia Costa europarlamentare dal 2009 al 2019; Giuseppe Giulietti giornalista e Presidente della FNSI; Maurizio Molinari Responsabile dell’Ufficio a Milano del Parlamento europeo e capo ufficio stampa Parlamento Europeo in Italia; Paolo Borrometi giornalista e autore del libro “Il Sogno di Antonio”; Marino Sinibaldi Direttore di Rai Radio3 e molti altri che hanno voluto prestare la voce nel ricordo dei nostri colleghi.

Non fermiamo questa… Emozione

La passione di Antonio Megalizzi è stata interrotta a soli 29 anni mentre visitava un mercatino di Natale nella città in cui il giornalismo lo aveva portato. Un viaggio che grazie ad Europhonica – format internazionale di RadUni – si era trasformato in un percorso di crescita professionale importantissimo per l’ambito dell’informazione. La maratona radiofonica “Non Fermiamo Questa Voce” nasce da quella stessa passione e da ragazzi che, dopo la scomparsa di Antonio Megalizzi, cercano di continuare a guardare nella stessa direzione in cui guardava lui. In Italia sarà Radio Rai3 a dare spazio all’evento nelle proprie trasmissioni, mentre in Francia la maratona sarà ritrasmessa dall’emittente alsaziana Radio Quetsch.

Un’occasione, quella del ricordo di Antonio, per esortare a dare sempre voce alla corretta informazione. Non fermiamo, ancora una volta, questa… Emozione.

LASCIA UN COMMENTO