Sweetstore e Reka Consulting: una passione che si trasforma in business

Sweetstore e Reka Consulting: una passione che si trasforma in business

Lo spirito di iniziativa dei giovani: Leonardo Delzoppo ci presenta i progetti di Sweetstore e Reka Consulting.

Negli ultimi anni il tema della sostenibilità è andato ad acquisire sempre più un’importanza non solo nella produzione di abbigliamento ma anche per le aziende che si occupano di brand scouting.

È in una giornata formativa sul consumo responsabile che incontriamo Leonardo Delzoppo, un giovane di 28 anni che nel 2013 ha dato vita a Sweetstore.

Sweetstore e il brand scouting

Nella nostra chiacchierata, Leonardo ci racconta come sia nata l’idea di Sweetstore e di quanta passione sia servita per trasformarlo in un business. Nel 2013, quando ancora studiava ingegneria civile, ha deciso di iniziare ad investire tempo e denaro in questa, allora, piccola attività. Potremmo paragonarla quasi ad una vendita porta a porta: si selezionavano dei piccoli brand di nicchia, si prendevano una trentina di articoli che venivano poi venduti attraverso la pagina Facebook di Sweetstore. Il colosso social allora permetteva anche a piccoli brand e rivenditori di arrivare a più utenti possibili senza dover investire nelle sponsorizzazioni.

L’attività di brand scouting consiste nella continua ricerca di nuove proposte e diviene fondamentale la selezione di un target nel pubblico per avere successo. Quello scelto da Sweetstore, riguarda giovani ragazzi tra i 17 e i 24 anni. Per Leonardo e il suo team, è di fondamentale importanza scegliere con cura cosa proporre a questo target per far durare il più a lungo possibile il rapporto con la propria clientela.

Ciò che ha sempre contraddistinto Sweetstore da altre attività è il costumer service. Fornire attenzione al cliente, rispondere alle domande su taglie e dare informazioni dettagliate circa i capi, è secondo Leonardo il cavallo di battaglia della sua impresa.

Vi chiederete se tutto questo possa essere fatto da una sola persona. Certo che no! Negli ultimi anni il team si è allargato pian piano ed oggi conta sulla collaborazione di 11 giovani al di sotto dei 30 anni. Leonardo condivide la passione con il suo gruppo di lavoro: motivare ed incentivare nella crescita professionale e personale i propri e le proprie dipendenti è la carta vincente per un’impresa che vuole scalare il successo!

Reka Consulting

Lo spirito di iniziativa di questa impresa non poteva di certo fermarsi. Nel 2018, ben prima del boom che vi è stato durante il Covid-19, nasce infatti Reka Consulting. Dopo aver investito anni in ricerca e formazione, il team di Sweetstore si è costituito come agenzia di consulenza di web marketing nel settore della moda. Lo scorso anno abbiamo assistito ad un forte incremento di aziende che promuovono corsi di formazione e offrono servizi a brand che vogliono far crescere il proprio pubblico social. Come ci dice Leonardo, non ci si può improvvisare social media manager dalla sera alla mattina. La passione deve essere accompagnata da impegno e costanza, un elemento ben chiaro ai ragazzi e alle ragazze di Sweetstore e Reka Consulting che vogliono fare ancora una volta un passo in più. Sì, perché tra i progetti futuri, che auspichiamo possano realizzare al più presto, c’è quello di formare altre persone come social advertiser nella moda.

Il social media management ormai viene promosso in tutti i modi. Per aziende come Reka Consulting che hanno investito per specializzarsi, diventa fondamentale essere visibili e distinguersi. Saper parlare il linguaggio del brand e conoscere il settore dell’abbigliamento, rende Reka la perfetta consulente di web marketing per il proprio marchio o attività commerciale nel settore della moda.

Il team di Reka Consulting
Il team di Reka Consulting

Ecosostenibilità

Non potevamo non chiedere a Leonardo quale sia l’approccio di Sweetstore alla sostenibilità. Nel proprio piccolo, questa attività che nasce ad Aprilia, cerca di promuovere un consumo responsabile tra il proprio pubblico.

Il packaging è ormai privo di imballaggi in plastica e i cartoni utilizzati per la spedizione sono in carta riciclata. Come detto in precedenza, il customer service è un servizio attento che permette di indirizzare i clienti. Fornire le giuste informazioni sulle taglie permette di ridurre cambi, comunque gratuiti, che vanno ad impattare sulle emissioni dei trasporti. Sweetstore ha deciso di non rendere il reso gratuito come altri colossi quali Zalando. In questo modo si cerca di impattare meno sulla spedizione ma anche rendere più consapevole il consumatore nel momento dell’acquisto.

Il Covid-19 ha sicuramente avuto un impatto sulle piccole imprese ma Leonardo e il suo team hanno continuato con perseveranza ed impegno a fare la differenza anche in un periodo così complicato. Promuovere un consumo più responsabile diventa un must per un’impresa che si rivolge ai giovani e che è attenta alla sostenibilità ambientale e sociale.

Nella formazione in cui lo abbiamo conosciuto, Leonardo ha proposto a dei giovani scout delle piccole accortezze per iniziare a fare la differenza. Alcuni esempi? Cerchiamo di fare acquisti in comune con amici e vicini di casa: in tal modo ovvieremo a un impatto dei trasporti. Un altro suggerimento potrebbe essere quello di prestare attenzione ai brand e rivenditori dai quali acquistiamo e sostenere quelli che si stanno impegnando per essere più sostenibili.

Lo spirito di iniziativa ma soprattutto l’impegno premiano sempre! Grazie Leonardo per averci raccontato la tua passione e quella del tuo team. Speriamo possa essere una scintilla per i nostri lettori e per le nostre lettrici.

Tag

  • business
  • consumo responsabile
  • giovani
  • imballaggi
  • leonardo delzoppo
  • moda uomo
  • plastica
  • reka consulting
  • sostenibilità ambientale
  • spirito d'iniziativa
  • sweetstore
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Potrebbe interessarti:

Contatti

Seguici su:

articoli più letti

Testata registrata al Tribunale di Roma in data 5/04/2016 | Fatto con da TechSoup