Settembre, il mese dedicato agli obiettivi di sviluppo sostenibile

obiettivi di sviluppo sostenibile agenda 2030

Il mese di settembre è dedicato agli obiettivi di sviluppo sostenibile, vediamo insieme cosa sono e perché è importante raggiungerli.

Gli obiettivi di sviluppo sostenibile sono 17 e fanno parte dell’agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile delle Nazioni Unite, sottoscritta nel 2015.

I Paesi membri dell’ONU in questa agenda hanno ideato un piano d’azione con un totale di 169 traguardi per le persone, il pianeta e la prosperità che è stato avviato ufficialmente nel 2016 e si concluderà nel 2030, auspicabilmente con il raggiungimento degli obiettivi da parte di tutti i paesi.

A cosa servono gli obiettivi di sviluppo sostenibile?

Questi obiettivi mirano a combattere la povertà e le disuguaglianze, incrementare lo sviluppo economico e lo sviluppo sostenibile.

Raggiungere tutti questi traguardi in un tempo relativamente breve (15 anni) è un’impresa difficile e per questo tutti i Paesi devono contribuire, in base ovviamente alle loro capacità.

A questo proposito, sono incoraggianti i risultati ottenuti in passato con gli Obiettivi per lo sviluppo del Millennio, che possono essere considerati i precursori degli Obiettivi di sviluppo sostenibile, adottati nel 2000 e che i paesi ONU si sono impegnati a raggiungere nel 2015, migliorando la vita di moltissime persone e raggiungendo traguardi concreti.

Quali sono gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile?

 

Come già detto, sono 17 e sono:

zero povertà: porre fine alla povertà, in qualsiasi forma e in qualsiasi paese;

zero fame: fare in modo che nessuno soffra di fame e malnutrizione, raggiungere la sicurezza alimentare e promuovere un’agricoltura sostenibile;

salute e benessere: assicurare la salute e il benessere a tutte le persone per garantire una vita sana;

istruzione di qualità: garantire che tutti possano accedere all’istruzione adeguata alle loro esigenze e al contesto in cui vivono;

uguaglianza di genere: raggiungere l’uguaglianza di genere e l’emancipazione di tutte le donne e le ragazze;

acqua pulita e igiene: garantire a tutti l’accesso ad acqua potabile e a servizi igienici;

energia pulita e accessibile: assicurare l’accesso a sistemi di energia affidabili e moderni e promuovere la ricerca delle energie rinnovabili;

lavoro dignitoso e crescita economica: promuovere una crescita economica sostenibile e inclusiva, la piena occupazione e garantire a tutti un lavoro dignitoso;

industria, innovazione e infrastrutture: costruire infrastrutture resistenti, sostenendo e promuovendo un’industrializzazione inclusiva e sostenibile e promuovendo l’innovazione;

ridurre le disuguaglianze: ci sono delle disuguaglianze enormi nel mondo e sono uno dei maggiori ostacoli allo sviluppo sostenibile, è importante quindi combatterle;

città e comunità sostenibili: ridurre gli effetti negativi per l’ambiente dell’urbanizzazione , rendendola più inclusiva e sostenibile;

consumo e produzione responsabili: fare in modo che la produzione e il consumo diventino il più sostenibili possibile;

agire per il clima: promuovere azione i per contrastare il cambiamento climatico;

la vita sott’acqua: salvaguardare l’ecosistema acquatico, conservare e sfruttare in modo durevole le risorse marine per lo sviluppo sostenibile;

la vita sulla terra: proteggere gli ecosistemi terresti e promuovere un uso sostenibile, contrastare la desertificazione, il degrado del suolo e la perdita di biodiversità;

pace, giustizia e istituzioni forti: promuovere la creazione di una comunità pacifica e inclusiva ed istituzioni efficaci, garantire a tutti l’accesso alla giustizia;

partnership per gli obiettivi: lavorare insieme su tutti i campi per raggiungere gli obiettivi prefissati.

obiettivi di sviluppo sostenibile agenda 2030

Perché è importante che questi obiettivi vengano raggiunti?

Gli obiettivi che l’Agenda 2030 mira a raggiungere garantiscono una vita migliore a tutti, questo perché si occupano della sostenibilità in tutte le sue sfumature, quindi non solo dal punto di vista ambientale ma anche da quello sociale ed economico.

Raggiungere questi obiettivi risulta importante in un mondo in continua crescita ed evoluzione, nel quale ancora al giorno d’oggi sono presenti disuguaglianze e disparità, sia economiche che sociali.

Il Festival dello Sviluppo Sostenibile 2021

Come già detto, il mese di settembre è dedicato agli obiettivi di sviluppo sostenibile: per celebrarlo si svolgeranno varie iniziative, tante delle quali raccolte nel Festival dello Sviluppo Sostenibile 2021, organizzato dall’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS).

Il festival si terrà dal 28 settembre al 14 ottobre, in tutta Italia e in rete per via delle restrizioni imposte dal Covid-19. Inoltre, grazie alla collaborazione dell’ASviS con il Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale che coinvolgerà varie sedi diplomatiche italiane, si cercherà di portare i valori e i principi che ispirano questa manifestazione anche all’estero, per sensibilizzare il maggior numero di persone possibile sul tema dello sviluppo sostenibile.

Youth4climate: i giovani in prima linea per l’ambiente

youth4climate

I giovani sono sempre stati in prima linea per la lotta contro il cambiamento climatico, un chiaro esempio di questo è Greta Thunberg, giovanissima attivista svedese.

A dimostrazione di questo e di una sempre più attiva partecipazione dei giovani alla politica, si pone l’evento Youth4climate: circa 400 giovani provenienti dai Paesi membri della Convenzione delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici si riuniranno a Milano dal 28 al 30 settembre per discutere sull’agenda climatica e le negoziazioni della Pre-conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici del 2021 (pre-COP26) e della conferenza delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici del 2021 (COP-26).

L’incontro sarà diviso in due momenti. Nel primo i partecipanti si dedicheranno a gruppi di lavoro, nel secondo invece dialogheranno con i ministri presenti alla Pre-COP26.

L’evento si inserisce in quadro di crescente coinvolgimento dei giovani alla causa climatica e sottolinea come le nuove generazioni siano sempre più consapevoli della necessità di intervenire (e di farlo subito) per contrastare il surriscaldamento globale, il cambiamento climatico e l’inquinamento, quindi della necessità di creare un mondo sempre più sostenibile.

 

a cura di Silvana Deroma

Tag

  • agenda 2030
  • ambiente
  • economia
  • fame
  • nazioni unite
  • obiettivi sviluppo sostenibile
  • onu
  • povertà
  • settembre
  • sviluppo sostenibile
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin

Potrebbe interessarti:

Contatti

Seguici su:

articoli più letti

Testata registrata al Tribunale di Roma in data 5/04/2016 | Fatto con da TechSoup