Earth Hour 2016: un’ora per proteggere la Terra

Earth Hour 2016: un’ora per proteggere la Terra

by -
748
Earth Hour 2016: un'ora per proteggere la Terra

Il 19 marzo dalle ore 20,30 inizia L’Ora della Terra. Sessanta minuti per discutere pensare e riflettere sul pianeta a luci spente e magari con una cena solidale.

“I cambiamenti climatici ci riguardano, ora”. Sono passati pochi giorni dalla serata degli oscar dove Leonardo Di Caprio ha vinto il premio come miglior attore. Una vittoria celebrata lanciando un profondo appello al clima e alla protezione, qui e adesso, della Terra. Il vincitore, che con il film Revenant, ha ricordato lo stretto rapporto fra uomo e natura, non è stato l’unico a soffermarsi sul global warming e la protezione della Terra per le generazioni future.
Il richiamo a risparmiare, a scegliere fonti di energia alternativa è arrivato da molte ONG, figure politiche persino da rappresentanti religiosi.

Dati e conseguenze del riscaldamento globale

Una Terra che ci è stata affidata e che mai come oggi ha bisogno dell’impegno anche piccolo ma personale e diffuso. Secondo i dati confermati dalla Nasa, dal MeOffice (Regno Unito) e dal Nooa (Usa) il 2015 è stato l’anno più caldo dal 1880, così come mostra l’infografica qui sotto.

Earth Hour 2016: un’ora per proteggere la Terra
L’aumento della temperatura incide sul nostro territorio modificando i fenomeni atmosferici e tocca anche le produzioni agricole in maniera rilevante. Le conseguenze dei cambiamenti climatici che stanno colpendo la nostra Terra è il surriscaldamento delle acque marine e lo scioglimento dei ghiacci con il conseguente pericolo di alluvioni ed erosione delle coste. In Europa ad esempio sono aumentate le ondate di calore e sono diventati più frequenti incendi e siccità. Le popolazioni dei Paesi in via di sviluppo e quelle strettamente legate all’habitat naturale sono generalmente le più colpite.

Earth Hour – L’Ora della Terra

Tra pochi giorni si presenterà una nuova occasione per dare il proprio contributo a favore del nostro pianeta. Il 19 marzo infatti sarà dedicata “Un’ora alla Terra” grazie ad una iniziativa del WWF che vuole ricordarci la rilevanza della nostra impronta sul terreno che calpestiamo e che viviamo.
L’invito per questo sabato alle ore 20,30 (per ciascun paese in base al proprio fuso orario) è quello di spegnere le luci semplicemente per un’ora.
I consigli potrebbero essere tanti, come ad esempio una cena a lume di candela oppure una passeggiata alla scoperta dei luoghi che aderiranno all’iniziativa. “L’Ora per la Terra”, infatti, vedrà diverse iniziative in molte città italiane.
A Roma ad esempio si spegneranno il Colosseo, la Fontana di Trevi, Palazzo Montecitorio e San Pietro. Ma non sarà solo un evento al buio. Aperitivi e cene sono previste in tutta Italia per dare spazio al confronto e discutere su quanto il cibo incide sul territorio.
Quest’anno “l’Ora della Terra” si potrà festeggiare anche nei padiglioni della Fieramilanocity che dal 18 al 20 marzo ospiterà “Fa la cosa giusta” uno degli eventi più significativi dedicati al consumo critico e agli stili di vita sostenibili, una vera carica di adrenalina per chi vuole scegliere un modo di vivere più sostenibile per la Terra. Dalle 20,30 Altromercato insieme al Wwf nei punti ristoro della fiera milanese daranno vita a una suggestiva cena solidale.
Per le altre iniziative la mappa potrà guidarvi alla ricerca di spunti su come impegnare un’ora del proprio tempo alla Terra e al suo futuro.

Mappa Eventi

Terra

Fra i sostenitori dell’iniziativa quest’anno ci sarà la Federazione Italiana Rugby, la Nazionale azzurra e inoltre Sky dedicherà una programmazione speciale con film dedicati alla scoperta della natura.
Per seguire l’iniziativa e avere maggiori informazioni è possibile consultare il sito italiano

LASCIA UN COMMENTO