E-commerce: la sicurezza prima di tutto

E-commerce: la sicurezza prima di tutto

E-commerce: la sicurezza prima di tutto

Stop a dubbi sugli acquisti online. Recensioni verificate, affidabilità e buona reputazione dei venditori diventano fondamentali per tuffarsi nell’ e-commerce in tutta sicurezza.

“I tempi cambiano”, hanno cantato i Negrita pochi anni fa. E in pochi anni tutto diventa, di giorno in giorno, ancora diverso. Uscire di casa per acquistare un paio di pantaloni o di scarpe? Entrare in un negozio e provare il vestito visto in vetrina? Tutti gesti spontanei che, però, nella frenesia di un tempo che sembra sfuggire troppo velocemente vengono spesso rimpiazziati dall’e-commerce.

Quante volte, dietro uno schermo, abbiamo selezionato il colore, la taglia o le caratteristiche di un prodotto del quale non volevamo proprio fare a meno? Quante volte ci siamo trovati a parlare con gli amici di acquisti online o dei timori di “acquistare su Internet”?

Come gran parte delle scelte – d’acquisto e non solo – non esiste infatti la dicotomia giusto/sbagliato. Come la carta che ha trovato una sua evoluzione negli e-book e nel digitale, così anche il modo di fare compere ha allargato i suoi orizzonti. E così come il profumo della carta rimane per molti una magia che non trova corrispettivo in un libro letto sullo schermo, allo stesso modo in molti casi lo shopping online non dà lo stesso gusto a chi vive il momento dell’acquisto come un piccolo “rito”. Al contrario, la comodità di acquistare con un click giunge spesso in soccorso a chi preferisce scegliere seduto in casa propria o chi vuole ottimizzare il tempo, già sicuro delle scelte da fare.

Prima dell’acquisto…

Tuttavia in molti casi si crea una paura dell’ e-commerce legata alle modalità di acquisto e all’affidabilità del sito o dei venditori che propongono i prodotti del desiderio. Ed è per questo che nel tempo si è sviluppato un sistema in cui il feedback diventa assoluto protagonista di un mondo nel quale online e offline si fondono sempre più facilmente. Il classico “ti consiglio di andare in questo posto, io mi sono trovato molto bene..” si radicalizza e trova online una sua evoluzione nelle “recensioni sull’acquisto”.

Le opinioni degli altri acquirenti diventano fondamentali per la decisione finale, tuttavia spesso il dubbio della non veridicità delle recensioni crea timori che fanno infine preferire l’acquisto “sicuro” in negozio. Per ovviare a queste preoccupazioni sono nati diversi sistemi di controllo e verifica, più o meno strutturati ed efficaci. Tra questi troviamo Recensioni verificate”, marchio che grazie anche alla partnership con Google e Microsoft ha sviluppato negli anni un forte sistema di controllo e moderazione di recensioni dei clienti così da render possibile lo sviluppo di un e-commerce sicuro.

Recensioni verificate

Il processo parte infatti dopo la conferma d’ordine e in questo modo solo i veri clienti riceveranno un questionario. Così potranno esprimere le proprie opinioni sul venditore, sul sito e sui prodotti acquistati. Nel caso in cui il venditore riceva una recensione negativa, questa finisce in uno spazio di moderazione. A quel punto il negoziante ha fino a 4 settimane per rispondere al cliente, capire quale sia stato il problema e risolverlo prima della pubblicazione della recensione.

Il venditore diventa in questo modo protagonista tanto quanto il cliente, se vuole che la sua e-reputation risulti positiva deve infatti impegnarsi. Per ottenere stelle sulle campagne AdWords, ad esempio, il negoziante dovrà collezionare almeno 150 opinioni negli ultimi 12 mesi. E la conseguente votazione sarà determinata proprio dall’impegno e dalla costanza dell’e-commerce stesso.

Se si considera che un potenziale cliente consulta in media 6 recensioni prima dell’acquisto, responsabilizzare il venditore sembra un’efficace chiave di lettura per rendere l’ e-commerce sempre più affidabile agli occhi dei consumatori…

O almeno di quelli (in aumento negli ultimi anni) che hanno fatto proprie le potenzialità delle nuove tecnologie e vogliono sfruttarle in tutta sicurezza.

LASCIA UN COMMENTO

Cristina Panzironi
Laureata in scienze della comunicazione (“ah si, scienze delle merendine!”) e iscritta alla specialistica, spero ancora di riuscire a vivere scrivendo. Continuamente di corsa, ma sempre con un libro in borsa a farmi compagnia; sempre pronta a farmi trascinare dagli entusiasmi e a imparare da chi me ne dà opportunità. Ecco come sono approdata nella squadra di Openmag.