Propaganda Isis: arriva la porno-jihad

1
1612
isis propaganda

I terroristi dell’Isis hanno utilizzato un film porno ungherese spacciandolo per un video vero, in cui una donna musulmana veniva violentata da soldati nemici

 

indipendent isisLe vie della propaganda sono infinite e lo sanno pure i jihadisti dello Stato islamico hanno utilizzato alcune immagini di un film pornografico ungherese per la loro propaganda, estrapolando alcune scene di abusi su donne musulmane per manipolare le informazioni sui media online a loro profitto. Le immagini in questione, fatte circolare su internet, mostrano una donna che subisce un stupro da un gruppo di uomini in uniforme militare, e sono accompagnate dalla scritta: “basta fratelli che muoiono, basta sorelle che soffrono”. Ma il dipartimento di Stato Usa – riferisce il quotidiano britannico The Independent – ha subito denunciato l’inganno dell’Isis, il gruppo che pretende di essere “l’unico salvatore di milioni di musulmani sunniti contro i macellai dell’esercito iracheno-siriano”. Le immagini, ha fatto sapere la diplomazia di Washington, sono una totale finzione e fanno parte di una pellicola pornografica ungherese. L’appropriazione indebita delle immagini è ora sotto la lente d’ingrandimento degli esperti statunitensi, gli stessi che in passato hanno esaminato altri tentativi di propaganda dell’Isis sul web come le immagini di crocefissioni.

(fonte askanews)

 

LASCIA UN COMMENTO

1 COMMENT

Comments are closed.