20 aprile, la Nutella è in commercio

0
1468
20 aprile, la Nutella è in commercio

In una piccola cittadina del Piemonte, Alba, il pasticcere Pietro Ferrero ha creduto nella bontà della gianduia. Da una felice intuizione del figlio Michele, il 20 aprile del 1964 nasceva la Nutella

È forse uno dei prodotti alimentari più famosi al mondo tanto che, oggi, il suo nome è divenuto sinonimo di crema gianduia. Stiamo parlando, ovviamente, della Nutella, il cui primo vaso uscì dalla fabbrica della Ferrero il 20 aprile del 1964. Ed ebbe subito un successo così immediato da divenire estremamente popolare ed essere citata in romanzi, canzoni e opere cinematografiche.

L’origine della Nutella è legata al cioccolato gianduia, il cui ingrediente base è la pasta di nocciole, e al Piemonte. Infatti, in un momento storico in cui le tasse eccessive sull’importazione dei semi di cacao cominciarono a scoraggiare la diffusione del cioccolato convenzionale, Pietro Ferrero, proprietario di una pasticceria ad Alba, nel 1946 vendette il primo lotto, costituito da 300 kg di Pasta Giandujot. Si trattava di una pasta di cioccolato e nocciole venduta in blocchi da taglio. Nel 1951 nasceva invece la Supercrema, conserva vegetale venduta in grandi barattoli.

Nel 1963 Michele Ferrero, figlio di Pietro, decise di rinnovare la Supercrema con l’intenzione di commercializzarla in tutta Europa. La composizione venne modificata, così come l’etichetta e il nome: la parola “Nutella” (basata sull’inglese “nut”, “nocciola”) e il logo vennero registrati verso la fine dello stesso anno, restando immutati fino ad oggi. Poi, il 20 aprile del 1964, il primo vaso di Nutella uscì dalla fabbrica di Alba.

Oggi la Nutella è probabilmente la crema spalmabile più diffusa al mondo. I dati riportati nell’ultimo rapporto dell’Ocse dichiarano che sono 350.000 le tonnellate prodotte ogni anno. Proprio l’Ocse, inoltre, ha definito la crema un prodotto esemplare nell’economia di globalizzazione: le nove fabbriche sono distribuite in tutti i continenti e gli ingredienti utilizzati provengono da diverse parti del mondo.

Questo tipo di crema è utilizzato soprattutto come accompagnamento per pane, biscotti e frutta, anche se negli anni sono state ideate numerose ricette che ne prescrivono l’uso in torte e crêpes.

LA RICETTA

La ricetta varia da Paese a Paese e, proprio come nel caso della Coca Cola, anche per la Ferrero rimane un segreto custodito gelosamente nella fabbrica di Alba. Di seguito sono elencati gli ingredienti principali della ricetta italiana:

  • Zucchero (56%)
  • Olio di palma (19%)
  • Nocciole (al 13%)
  • Cacao magro (7,4%)
  • Latte scremato in polvere (6,6%)
  • Siero di latte in polvere
  • Lecitina di soia (emulsionante)
  • Vanillina

CURIOSITA’

La crema è comparsa in pellicole cinematografiche. Famosa è la scena del film Bianca di Nanni Moretti, in cui il protagonista Michele Apicella, alter ego del regista-attore, affoga l’ansia in un enorme barattolo di Nutella, alto circa 1 metro, che fu predisposto proprio in funzione del set.

Su di essa sono addirittura stati scritti saggi riferiti al costume italiano (l’ultimo in ordine di tempo è “Nutella un mito italiano” del giornalista Gigi Padovani, edito da Rizzoli nel 2004), libri di ricette e svariate relazioni accademiche che indagano sulle motivazioni dell’apprezzamento di un prodotto trasversale a più generazioni.

Giorgio Gaber usò il nome della crema nella sua canzone “Destra-Sinistra“.
Se la cioccolata svizzera è di destra, la Nutella è ancora di sinistra.

I Negrita usarono nell’album XXX il nome della crema nella canzone “Sex“.
“Provare le ricette, collaudare la cucina, usare la Nutella, usare la farina”

Il cantautore Ivan Graziani le dedicò un’intera canzone, a metà strada tra l’elogio incondizionato, con alcuni consigli su come gustarla meglio, e una serie di metafore a sfondo sessuale che derivano dal diffuso binomio cibo-sesso. La canzone si intitola Lanutella [sic] di tua sorella ed è stata cantata insieme a Renato Zero, inserita nell’album Fragili fiori del 1996.

Alberto Tomba in un’intervista al periodico Panorama il 20 gennaio 1995
« Quando dovevo dimagrire prendevo il Weetabix, ma di nascosto lo spalmavo di Nutella. »

Nutella Nutellæ è il titolo di un libro umoristico di Riccardo Cassini del 1995, dove vengono riviste parti di celebri opere in chiave Nutella.

Il 14 maggio 2014, in Italia, è stato emesso un francobollo ordinario per il 50º anniversario della sua realizzazione, della serie “le Eccellenze del sistema produttivo ed economico“.

LASCIA UN COMMENTO