Google, il motore di ricerca più famoso al mondo, fa la sua comparsa in rete il 27 settembre 1998

Google, o meglio, il suo dominio, è stato registrato il 15 settembre 1997. Dal momento in cui viene lanciato sulla rete, il motore di ricerca Google cresce fino a divenire il sito più visitato del mondo, talmente popolare che diverse lingue hanno sviluppato nuovi verbi denominali a partire dal suo marchio, con il significato di “cercare con Google” o, più in generale, con quello di “cercare sul web”. Tra i neologismi troviamo ad esempio il verbo italiano, transitivo e intransitivo, “googlare”, ma anche l’inglese “to google”, o il tedesco “googeln”.

Una particolarità di Google è quella che in determinate date il caratteristico logo cambia, a celebrare l’avvenimento avvenuto quel determinato giorno. Il logo in questo caso viene chiamato doodle. A volte può essere un’immagine animata o interattiva realizzata con la tecnologia HTML5. Per festeggiare questa ricorrenza, infatti, Google crea appositamente un doodle nuovo per ogni anno, il 27 settembre.

Larry Page e Sergey Brin, allora studenti dell’Università di Stanford, fondarono l´ azienda Google Inc il 4 settembre 1998, dopo aver sviluppato la teoria secondo cui un motore di ricerca basato sull’analisi matematica delle relazioni tra i siti web avrebbe prodotto risultati migliori rispetto alle tecniche empiriche usate precedentemente. Convinti che le pagine citate con un maggior numero di link fossero le più importanti e meritevoli (Teoria delle Reti), decisero di approfondire la loro teoria all’interno dei loro studi e posero le basi per il loro motore di ricerca.

Dal 2005 l’anniversario della nascita di Google si festeggia il 27 settembre, in ricordo di quando nel lontano 1998 fu registrato il record di pagine indicizzate.

I due fondatori, Page e Brin, cercavano un nome con cui si potesse rappresentare la capacità di organizzare l’immensa quantità di informazioni disponibili sul Web per la loro creazione: avevano bisogno di un’iperbole.

Utilizzarono un nome già esistente: Googol, termine coniato dal nipote del matematico statunitense Edward Kasner nel 1938, per riferirsi al numero rappresentato da 1 seguito da 100 zeri. A Page e Brin sembrò perfetto come metafora della vastità del web. I due fondatori avevano intenzione di chiamare il neonato motore di ricerca proprio Googol, ma al momento della registrazione, non sapendo come si scrivesse esattamente decisero per “Google”. La loro collega a Standford li avvertì solo il giorno dopo dell’errore ma il dominio era ormai registrato e lo lasciarono tale.

LASCIA UN COMMENTO

1 COMMENT

Comments are closed.