Harry Potter: magia in concerto a Roma

0
869
harry-potter-magia-in-concerto

Sbarca, a Roma, Harry Potter. Per la prima volta in Italia una colonna sonora viene eseguita dal vivo da un’orchestra sinfonica in contemporanea alla proiezione del film. Ed è subito magia.

Il 2, 3 e 4 dicembre l’Auditorium della Conciliazione di Roma è stato luogo di una fusione di arti davvero insolita per il nostro paese. Musica, Cinema e Teatro si sono infatti mescolati per dare vita ad uno show unico che ha riscosso un successo straordinario e inaspettato.

“Harry Potter e la pietra filosofale” è il cine-concerto presentato da Marco Patrignani e Forum Music Village che ha registrato il sold out in tutte le repliche, avvicinando così quasi 7000 spettatori a questo nuovo modo di fare spettacolo.

harry potter magia in concerto

Musica, cinema e magia

Da sempre musica e cinema si muovono in parallelo e ci risulta veramente difficile anche solo provare ad immaginare un film senza la propria colonna sonora, che poi sia predominante o meno poco importa. La musica infatti ha l’eccezionale capacità di provocare emozioni quasi immediatamente potenziando così quelle suscitate dalla pellicola stessa e nel caso di Harry Potter le emozioni sono veramente tante, la paura, la rabbia, il mistero, la felicità, tutte scandite da un’orchestra sinfonica di 84 elementi. Scritte dal compositore statunitense John Williams, premio oscar per le colonne sonore di Schindler’s List, E.T, Star Wars, Lo Squalo e de Il Violinista sul tetto, le musiche di Harry Potter e la pietra filosofale incantano e rapiscono anche gli adulti trascinandoli nel magico mondo del maghetto.

harry potter magia in concerto

Una sfida ad alta definizione

L’Orchestra italiana del cinema diretta dal maestro Justin Freer (presidente della Cine Concert nonché ideatore del progetto) ha eseguito dal vivo tutta la colonna sonora del primo capitolo della saga di Harry Potter in contemporanea con la proiezione del film in alta definizione su uno schermo largo dodici metri.

Una sfida enorme per il direttore d’orchestra che ha avuto il doppio compito di guidare i suoi musicisti e rimanere perfettamente in sincrono con le immagini, i dialoghi e gli effetti speciali del film per più di due ore, una sfida che non solo è stata vinta in maniera brillante ma che ci ha dato la grande possibilità di rivivere, dopo ben quindici anni,  le avventure di Harry, Ron ed Hermione con mille nuove vibrazioni date dagli archi, dagli ottoni, dall’arpa dalle percussioni e da tutti gli strumenti presenti sul palco.

Un’esecuzione perfetta in ogni sua parte e così tanto integrata con le immagini retrostanti da diventare indispensabile fino ai titoli di coda. La lunga standing ovation finale è stata molto naturale e dettata non solo dall’emozione del momento ma dalla consapevolezza dell’impegno e del grande lavoro che è stato fatto per realizzare un’opera così.

harry potter magia in concerto

La nuova veste della musica

Indubbiamente con questi cine-concerto sta nascendo una nuova forma di intrattenimento che potenzialmente è un buon modo di avvicinare i più piccoli alla musica sinfonica e più nello specifico alla musica dal vivo, esperienza che i bambini purtroppo non fanno quasi mai. Sarebbe bello se questo format venisse utilizzato anche a livello scolastico ed educativo e la speranza è quella di vedere il bambino uscire dal teatro non recitando a memoria le battute del film ma canticchiando uno dei tanti temi della colonna sonora eseguita dal vivo.

LASCIA UN COMMENTO